Utente 524XXX
Gentil.mi Dottori,
agli inizi di febbraio a seguito di dolori all'atto della defecazione mi è comparsa una pallina vicino l'ano. Visitato dal mio medico curante mi fu detto che poteva essere un piccolo ascesso e un problema di emorride interna. La cura fù Agumentin per 7 gg e Daflon 500 2cpr x 2 volte al dì per 5 gg e in seguito proseguire con 1cpr x 2 volte al dì. Il dolore è sparito ma la pallina è rimasta così verso fine febbraio sono tornato nuovamente dal mio medico curante che mi ha prescritto una visita proctologica specialistica. Alla visita la specialista mi ha diagnosticato un: ascesso perianale ad ore 6 su vasta ragade. Cura: Macladin 500 1cpr x 2 volte al dì e Fleben 1000 1 flaconcino al dì per 10 gg con visita di controllo per l'11 aprile c.a.
Dopo gg che dall'ascesso fuorisciva pus e solo tre volte, all'atto della defecazione, del sangue sulla carta igienica, ieri 22/03/2019 ho notato che l'ascesso si era ingrossato e mi dava fastidio al tatto o piegandomi. Mi sono nuovamente recato dal mio medico curante che visitandomi ha notato l'ascesso che al tatto drenava e mi ha consigliato di recarmi in ospedale presso il pronto soccorso. Arrivato li sono stato mandato in chirurgia dove una dottoressa mi ha visitato e ha ritenuto opportuno drenare l'ascesso incidendolo (medico fantastico, ci tenevo a dirlo per la professionalità, umanità e informazioni ricevute). Come antibiotico la dottoressa mi ha prescritto Flagyl 250 mg 2cpr x 2 volte al dì per 7 gg e Toradol al bisogno se dovessi avere dolori.Lunedì mattina ho la visita per la medicazione. Vorrei chiedervi delle informazioni:
poichè ho una ragade cronica che non mi da sintomi attualmente da 2 mesi, per capire se è guarita o su come comportarsi (se bisogna intervenire chirurgicamente) basta una semplice visita o dovrei approfondire qualche analisi tipo anoscopia ecc...? Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se ha avuto un'ascesso su ragade, quest'ultima è ancora presente, per ulteriori decisioni sul da farsi dovrà rivolgersi ad un proctologo, l'intervento chirurgico è una delle opzioni, anche perchè dovrà valutare la formazione di una fistola sul pregresso ascesso.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 524XXX

Genti.mo Dott.re,
la ringrazio per aver risposto alla mia richiesta.
Volevo aggiornarla sul mio stato:
Lunedì ho ricevuto la medicazione presso l'ospedale dove sono stato operato all'ascesso. Il chirurgo che mi ha visitato e medicato non mi ha riferito complicanze, mi ha disinfettare la ferita e lasciato una garza ma non ha inserito uno zaffo come post incisione. Io leggo ovunque che nei primi momenti l'ascesso dovrebbe essere medicato ogni giorno con l'inserimento dello zaffo. Sbaglio?
2- la Dott.ssa che mi ha visitato e operato mi ha parlato di una possibile operazione alla ragade, mentre mi ha riferito che al momento non ha notato una fistola e che al massimo dovrei fare delle indagini (che farò).
Domani sarà lei a medicarmi alla visita e la terrò aggiornata. Grazie ancora per aver risposto e buona serata.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Lo zaffo non è indispensabile, per la formazione di una fistola ora è sicuramente prematuro. Si faccia seguire da un proctologo in modo da sapere cosa è quando fare.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 524XXX

Buongiorno Gentil.mo Dott.re,
la aggiorno sulla mia visita di stamane: la Dott.ssa che mi ha visitato questa mattina (stesso chirurgo che mi ha operato) ha trovato la situazione di molto migliorata. Mi ha detto che la ferita si sta rimarginando. Pur essendosi sgonfiato l'ascesso io sento la parte ancora dura come quando si ha un brufolo sotto pelle e lei mi ha rassicurato dicendomi che dipende dalla cicatrizzazione. Cosa ne pensa? Premetto che mi fido molto del medico che mi segue, chiedo solo un parere di cui ne parlerò con lei come quando mi ha prospettato la possibilità di eseguire un'anoscopia a ferita rimarginata per indagare una fistola o intervenire sulla ragade cronica che ho, chiedendole se sarebbe ottimale eseguire un endoscopia anale, ma mi ha riferito che l'ascesso è su una parte superficiale che andrebbe bene l'anoscopia.
Una domanda: ma se la ragade è ancora presente, non potrebbe ricreare un nuovo ascesso? Fino al momento dell'indagine anoscopica basteranno a preservare il tutto i soli lavaggi con Amuchina e Anonet Liquido? Grazie come sempre.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Per il momento va tutto bene. L’ascesso come la fistola potranno crearsi, perciò il tutto verrà rivalutato risolta la fase acuta.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 524XXX

Grazie Dott.re per la risposta. Le farò sapere presto, lunedì ho la prossima medicazione e visita.

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#8] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dott.re,
volevo aggiornarla sul mio stato.
Credo che la ferita si stia chiudendo e ho sporadiche uscite di pus (come una goccia sulla carta igienica) dopo la defecazione. Continuo ad eseguire frequenti lavaggi con Amuchina e Anonet liquido. Oggi termino l'antibiotico Flagyl e attenderò la visita lunedì con il medico che mi segue. L'ascesso si è sgonfiato moltissimo diventano molto piccolo ma ancora presente. Secondo lei procede bene o sarebbe dovuto sparire del tutto a terapia antibiotica conclusa? Potrebbe ripresentarsi senza antibiotico? Grazie come sempre.

[#9]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Mi sembra che vada tutto come previsto, segua le indicazioni dello specialista e non si faccia prendere dall’ansia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#10] dopo  
Utente 524XXX

Genti.mo Dott.re,
sono fuori casa e mentre ero in bagno per urinarie ho sentito un leggero fastidio e pressione sull'ascesso e subito dopo come uno scoppio ed è uscito pus e sangue. Sono andato subito in farmacia per acquistare amuchina e Anonet liquido per poter effettuare il lavaggio e disinfettare la parte. All'atto dell'asciugarmi con garza sterile ho trovato macchie di sangue non acceso e l'ascesso più gonfio. Potrebbe essere una recidiva? Domani ho comunque il controllo. La ringrazio per le sue risposte e stia tranquillo non sono in ansia, vorrei sapere come muovermi meglio per non creare danni. Grazie.

[#11]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente vada sereno domani al controllo previsto, per il resto io sono tranquillo che se segue lo specialista che la visita vedrà che si muoverà al meglio per non creare danni.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#12] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dott.re,
Oggi ho eseguito il controllo in ospedale, come le avevo accennato ieri, e la dottoressa che mi segue mi ha fatto un anoscopia credo (mi ha inserito un anoscopio) e dovrò operarmi alla ragade cronica perchè l'ascesso potrebbe sempre ripresentarsi. Non ci sono canali fistolosi, almeno per ora, così mi ha detto. Ho il prericovero il 9 aprile e subito dopo si valuterà un ricovero. L'operazione sarà fatta in anestesia spinale, ho firmato delle deliberatorie. Volevo farle qualche domanda in merito:
- L'operazione di una ragade cronica è in day ospital?
- Con l'anestesia spinale io sarò vigile o addormentato?
- Quanto dura in media l'operazione?
- Avrò dei punti di sutura o la ferita resterà aperta?
La Dott.ssa non mi ha prospettato un quadro grave ma necessario. Mi ha parlato anche di un anoplastica per ricostruire la mucosa, spero di non aver capito male.
Ringraziandola come sempre per le sue risposte la saluto cordialmente.

[#13]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L’intervento può essere fatto in day surgery in anestesia spinale, quindi potrà essere cosciente la durata dipende dalla situazione, non oltre 1 ora credo e l’anoplastica prevede dei punti.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#14] dopo  
Utente 524XXX

Buonasera Gentil.mo Dottor Sforza,
Ringraziandola per l'ultima risposta la aggiorno sul mio stato.
Dopo l'ultimo mio messaggio credo che l'ascesso si sia riformato perchè ha continuato a macchiare di pus l'assorbente che metto ogni giorno, e le macchie sono abbastanza gialle.
Non ho dolori come non li avevo nemmeno prima nè perdite di sangue.
Martedì ho il prericovero per la ragade è la Dott.ssa mi aveva accennato alla possibilità di ripulire meglio l'ascesso per eliminarlo completamente.
Devo porle dei quesiti al riguardo:
1- Ora che molto probabilmente l'ascesso si è ripresentato anche se non eccessivo ma comunque è nuovamente duro, lo opereranno insieme alla ragade come mi aveva accennato la Dott.ssao dovrò ripetere l'incisione?
2- Ho la presenza di una marisca sull'ano e mi diceva la Dott.ssa che pur non provocando nessun fastidio si potrebbe intervenire, lei cosa ne pensa? (Io lo preferirei)
3- Mi è stato detto di arrivare a digiuno il giorno del pre ricovero, potrei bere un caffè senza zucchero come faccio quando mi reco in ospedale per donare sangue?
Grazie come sempre.

[#15]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego,se le hanno detto di presentarsi a digiuno, segua la raccomandazione, il da farsi lo deciderà il chirurgo che la opera, se vuole la marisca si può asportare.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#16] dopo  
Utente 524XXX

Grazie di cuore Dott.re il suo contributo alla mia situazione, pur essendo virtuale è di grande conforto e utilità.
Le faccio sapere Martedì. Buona serata.

[#17] dopo  
Utente 524XXX

Mi scusi una domanda che non è per me ma vorrei capire.
Mia madre dopo avermi partorito ha riscontrato un ascesso che drena spontaneamente ma che ha trascurato per 20 fino all'operazione di una fistola.
La mia domanda è la seguente:
Mia madre fece una visita da un chirurgo proctologo che poi l'ha operata e le diagnosticò una fistola senza endografia o risonanza magnetica. Com'è possibile? Non ci si dovrebbe accertare della natura della fistola?
Mia madre sta bene da anni e l'operazione andò molto bene senza complicazioni. Volevo solo colmare questa mia curiosità. Grazie come sempre.

[#18]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
In quel periodo la diagnostica non era fine come adesso, quindi clinicamente ha diagnosticato una fistola che con l’intervento si è risolta.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#19] dopo  
Utente 524XXX

Buonasera Gentil.mo Dott.re,
Oggi ho eseguito il prericovero e ho parlato con l'anestesista che mi ha prospettato un'anestesia spinale e una seduzione per dormire mentre mi opereranno. Si interverrà sulla ragade che ho e su una marisca. Quando sono tornato a casa, mentre stavo per eseguire i lavaggi con Amuchina e Anonet mi testando l'ascesso ho notato che aveva drenato del pus sul mio dito, mi è sembrato strano così ho ispezionare con uno specchio e ho notato un forellino. Mi sono precipitato nuovamente in ospedale e il Dottore della chirurgia che mi ha visitato (la dotto.sa che mi segue non era di turno) mi ha confermato che si è creato un piccolo canaletto fistoloso.
Ho chiesto se avessi dovuto eseguire degli accertamenti, qualche esame e mi ha detto di no che in sede di operazione me l'avrebbero rimosso.
Ma non dovrei fare degli accertamenti? Come si fà a capire la natura del canale fistoloso?
Dovrei avere il ricovero per il 19/04 perchè il 16 ho un concorso per la scuola (sono un insegnante) a cui devo partecipare e ho dovuto richiedere quella data con la loro disponibilità ma questo prima di scoprire il canale fistoloso. Dovrei anticipare l'operazione per non far peggiorare questa cosa? Grazie come sempre e buona serata.

[#20]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
La situazione nell’arco di 10 gg non subirà variazioni significative, quindi si affidi sereno alle cure del proctologo, lo stesso poi a seconda della situazione saprà il trattamento più indicato da proporle.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#21] dopo  
Utente 524XXX

Buongiorno Dott.re,
ho letto solo ora la sua risposta e la ringrazio. Volevo solo chiederle se fosse possibile trattare sia la ragade che la presunta fistola nello stesso intervento.
Grazie e buon giornata.

[#22]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se la fistola è sulla ragade direi di sì, altrimenti deciderà il proctologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#23] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dott.re Sforza,
ieri sono stato visitato oltre che dalla Dott.ssa che mi ha inciso l'ascesso anche dal Chirurgo Colonproctologo che mi opererà.
Mi ha inserito un arnese strano simile ad un ago per i punti ma molto più grande e più spesso e ricurvo all'interno del canale fistoloso. Non ho sentito nessun dolore ma solo l'uscita dell'arnese molto vicina alla bocca dell'ano (per rendere l'idea, come l'inserimento di un orecchino da donna attraverso il lobo).
Il Dott.re mi ha detto che ho una piccola fistola superficiale e verrà trattata nell'intervento attraverso una fistulomia con messa a piatto. Mentre la ragade attraverso una bruciatura, così ho più o meno capito.
Poichè su internet non danno una vera spiegazione di questa tecnica chirurgica, mi potrebbe spiegare in cosa consiste? E cosa significa MESSA A PIATTO e guarigione per SECONDA INTENZIONE?
Questa fistulomia prevede una ferita aperta o con dei punti come la ragade? Non le nascondo che sono stato molto contento di questa visita che mi ha ancor più rasserenato sul dafarsi.
La terrò aggiornata e la ringrazio come sempre.

[#24]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Significa apertura della fistola è quindi lasciata aperta con guarigione graduale dalla profondità alla superficie senza chiuderla con i punti.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#25] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dottor Sforza,
Buona Domenica delle Palme e Auguri.
Le volevo chiedere un informazione: da ieri accanto al forellino della fistola ho notato molto vicino un'altra puntina bianca che ho drenato pensando fosse un brufolo. In realtà stamattina avevo la parte gonfia con due punte bianche, il foro della fistola e questo secondo foro?
Si è creata un'altra fistola? Dovrei farmi visitare domani?
Grazie e Buona giornata.

[#26]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Potrebbe essere, medichi solo e aspetti la visita.
Auguri anche a lei.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#27] dopo  
Utente 524XXX

Buonasera Dottore,
lunedì come le accennai sono stato al controllo, ma la Dott.ssa che mi segue non era di turno e mi ha visitato un altro medico che mi ha confermato che pun essere un altro foro della stessa fistola.
Da martedì sembra essersi chiuso il primo foro, drena solo il "nuovo" foro. Riusciranno ad individuarli entrambe in sede di operazione? Venerdì mattina ho il ricovero.
La aggiornerò dopo l'operazione. Grazie come sempre e buona serata.

[#28]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si, si bonificherà tutto in sede di intervento.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#29] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dottor Sforza,
mi scusi se non le ho scritto ma non mi hanno operato più il venerdì prima di Pasqua perchè c'è stata l'inaugurazione di un nuovo reparto presso l'Ospedale dove vengo seguito e dovrò operarmi al 90% martedì 30 c.m.
Nel frattempo volevo chiederle se sbaglio a drenare la fistola quando si gonfia per far uscire il pus. Fuoriesce da entrambi i fori.
Grazie e buona domenica.

[#30]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si drena da sola, lei deve solo disinfettare ed in bocca al lupo per l’intervento.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#31] dopo  
Utente 524XXX

Gentil.mo Dottor Sforza,
le scrivo dall'ospedale dove sono ricoverato.
Ieri sono stato operato e questo è ciò che hanno eseguito:
- Fistulectomia anale;
- Altra asportazione o demolizione locale di lesione o tessuto dell'ano;
- Cauterizzazione della ragade anale.

Mi potrebbe spiegare perchè hanno eseguito una fistulectomia anzicchè una fistulomia?
L'Altra asportazione sarebbe la marisca?
Comunque non ho nessun dolore se non un piccolo irrigidimento della zona lombare dove mi hanno fatto l'anestesia spinale.
La ferita ha all'interno uno zaffo ma non è stata coperta con garza e cerotto, così ha ritenuto opportuno il chirurgo.
Mi ha prescritto Contramol a Cp una al bisogno e il controllo lunedì.
Ha qualche consiglio ulteriore da darmi per l'igiene della ferita?
Grazie come sempre.

[#32]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Lei fa delle domande che deve necessariamente fare al chirurgo che l’ha operata e ritengo che abbia deciso di espletare l’intervento che gli sembrava più carretto di fare nel suo caso. Per il resto sono sufficienti le raccomandazioni che le sono state date.
Saluti ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza