Utente 543XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 27 anni, finora non ho mai avuto problemi intestinali fino a 3 mesi e mezzo fa: il tutto è iniziato con flatulenze accompagnate da emissioni di liquido (presumo muco) con odore molto particolare simile a sperma. Il tutto avveniva soprattutto la sera prima di andare a coricarmi, dopo queste emissioni di liquido avevo anche un leggero stimolo a defecare e notavo che le feci in questa situazione erano diverse dal solito (perché più sottili e anche pesanti) e anche più scure rispetto a quelle che faccio abitualmente durante il giorno che sono più grosse e marroni chiare. Questi episodi sono andati avanti per circa un mese, ho eseguito eco addome ed analisi feci risultate negative. Non ho dato molta importanza a tutto ciò anche perché sto sotto esami universitari e mi sono limitato a fare solo queste analisi seguendo anche una terapia a base di probiotici (flora gold) prescritte dal medico. Dopodiché queste flatulenze con emissioni di liquido sono diminuite (prima quasi ogni sera), ma noto che comunque le feci non sono normali perché hanno un odore strano (annusando la cartaigienica) non odorano appunto di feci ma hanno un odore simile al liquido che ogni tanto mi fuoriesce con le flatulenze; inoltre ho notato che ultimamente soffro di stipsi (anche seguendo una dieta molto ricca di fibre); non ho un vero e proprio stimolo nel defecare (se non ogni 3/4 giorni) ma se mi sforzo vado comunque in bagno. Inoltre accuso dolori addominali soprattutto basso ventre lato sx e a volte destro, gonfiore addominale accompagnato da meteorismo e anche un dolore sordo poco sopra a livello dell'ano ma all'interno nell' addome che va e viene. Vorrei chiedervi di cosa potrebbe trattarsi e se devo iniziarmi a preoccupare e magari eseguire una colonscopia. Vi ringrazio per l'attenzione e la disponibilità. Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione sembrerebbe una Sindrome dell"intestino irritabile.
Lasci al coloproctologo/gastroenterologo, che la visiterà, la prescrizione di ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com