Utente 284XXX
Salve, scrivo in seguito a un intervento di emorroidi 4 grado di cui una molto grossa (detta dal chirurgo) prolasso mucoso lieve e rettocele di 1 grado lieve, non so bene che tipo di intervento mi hanno fatto è lunga da spiegare ma so solo che ho 3 buchi intorno all ano. . . Cmq scrivo perché ho fatto l'intervento i primi di agosto circa il 4 agosto è dimesso il 6 dopo aver defecato dopo somministrazione di pursennid il giorno prima tranquillamente senza dolore. Una volta dimesso ho continuato fino al 13 agosto con pursennid come consigliato dal chirurgo E fin qui tutto bene. . . Ieri 14 agosto mi sveglio vado al bagno le feci erano dure ma con tanta pazienza mi sono liberato tranquillamente poi in tarda mattinata avevo il controllo con la dott ssa dove mi ha detto che tutto andava bene e di continuare ad assumere molta verdura e frutta. Oggi 15 agosto allo stimolo di evacquare. . . Lo sfintere spingeva avevo un forte stimolo ma più spingevo e piu nn usciva nulla o solo 2 o tre palli ma veramente a fatica. . . . Era come se avevo un tappo appena vedevo l'uscita di sangue smettevo così è stato per due o tre volte, alla fine preoccupato chiamo in ospedale chiedendo del chirurgo ma non era di turno cosi mi hanno passato al telefono il pronto soccorso e loro mi hanno consigliato di fare un clistere delicatamente e di riprendere pursennid al bisogno (peccato che nn è a effetto diretti e io la sera prima non posso sapere se l'indomani riusciro o no a fare la popo) e mi hanno avvisato che nel caso avessi avuto una forte emorragia dopo l'utilizzo del clistere di andare al pronto soccorso. . Così sono andato a casa e appena fatto il clistere tempo 3 secondi si è stappato tutto. . . Scrivo al chirurgo che per fortuna in tempo breve mi risp. . . Mi consiglia di prendere tachipirina mille prima dell evacuazione olio di vasellina 2 volte al gg e mi consiglia un prodotto per ammorbidire le feci. . . . Ma non è questo il problema. . . . Mi dice il suo problema di feci dure nn è impossibilita a farle uscire non è causa dell intervento ma lei lo aveva già prima (questo senza visitarmi ma telefonicamente) premetto che prima dell'intervento avevo sempre feci morbide e per via del rettocele andavo in bagno tutte le mattine almeno 4 volte e in fine dopo pranzo dovevo farlo manualmente. . . . Ora io non sono qui per dare colpe a nessuno ma vorrei chiedere a un esperto specializzato se tutto ciò è normale a cosi breve distanza dall intervento? O devo preoccuparmi e prenotare subito da uno specialista? Per quanto tempo e meglio continuare con i lassativi? E una situazione che migliorerà con la guarigione? Ma soprattutto perché avevo la sensazione che il buco e troppo stretto e nn ci passava nulla? Vi prego di darmi un consiglio grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si, puo' succedere a breve distanza. Di solito gradualmente passa. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Grazie per la risposta dott. .... Oggi è circa un mese esatto che mi sono operato .... Ho ancora lieve perdita di muco e difficoltà a pulirmi completamente bene .... ( sembra sempre che qualche resto rimanga incastrato e poi esce piano piano da solo .... ) ma non capisco ... Appena vado al bagno le feci sono morbide ma accade qualcosa di strano ..... Appena mi siedo il retto sembra avere una dilatazione buona ma dopo 5 minuti che sto seduto sembra che si chiude e se spingo nn esce nulla .... Cosi mi alzo e mi lavo ... Dopo un po che sto in piedi e cammino torna a posto e appena ho lo stimolo torno al bagno senza problemi ma stessa cosa dopo 5 m che sto seduto si chiud3 tt .... Un altra cosa ho provato a evaquare manualmente ma è impossibile perché a fatica ora passa l'indice è strettissimo e al tatto sento le cicatrici o non so che sia..... Ora mi chiedo devo avvisare il chirurgo che il retto è così stretto ?o è solo questione di tempo ?help per piacere

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Andrebbe visitato per dirlo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it