Utente 286XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 36 anni che soffre di RCU in trattamento con mesalazina da diversi anni.
Patologia che tengo a bada positivamente con i farmaci.
Ad agosto 2018 ho avuto un ascesso perianale drenato un paio di volte.
4 mesi fa ho effettuato una visita proctologica ed una ecografia anale con esito positivo.
Durante questa visita ho insistito con il medico affinché si accorgesse di un qualcosa che si è rivelata essere effettivamente una fistola.
Lui stava per dirmi che non c'era nulla.
Ma io ero lì per quel motivo e glie l'ho fatta trovare.
Abbiamo così concordato di operare con un attimo di calma vista la scarsa urgenza.
Di recente ho fatto un ciclo di topster supposte e di bromelina compresse ed ho la percezione che sia scomparso il problema.
Prima sentivo un piccolo gonfiore/dolore/fastidio che andavano e venivano mentre ora sembra essere tornato tutto nella norma.
Mi chiedo, è possibile che una fistola guarisca a livello farmacologico?
O appena termino la cura ritorna come prima?
Spero di essermi spiegato bene.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Buongiorno.
No!
La fistola non è guarita, è silente e potrebbe riprendere a secernere o trasformarsi in cavità ascessuale in qualunque momento.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Buonasera, la ringrazio per la risposta. Ho omesso di dire che la diagnosi del GE è stata di "ascesso recidivante".

Non ha scritto fistola ma abbiamo parlato di mettere un setone quindi c'è.

Posso farle un altra domanda?

Dopo l'operazione dovrò stare a casa per qualche giorno o posso condurre una vita normale? lavorare e andare in Palestra?

Che movimenti riuscirò a fare?

Io, purtroppo, sono una partita iva ed ho bisogno di andare in ufficio altrimenti rischio di non pagare l'affitto...

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si! Esiste una comunicazione tra cute ed anoretto,ascesso o fistola poco cambia.
Condivido il posizionamento di un setone.
Si può far tutto con il setone, subito dopo la sua applicazione,facilitando il drenaggio e la risoluzione dell' infiammazione, sarà possibile anche stare seduti e lavorare.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 286XXX

Grazie.

Ma questo setone mi spiega cos'è e come funziona? Io non ho davvero capito. A cosa serve?

La tecnica del LASER filac che lei sappia si fa anche con SSN?

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il setone, al momento, ha la funzione di facilitare il drenaggio di eventuali secrezioni e di impedire la chiusura del foro cutaneo, questo servirà a evitare la formazione di un nuovo ascesso
Si! È convenzionata con il SSN.
Indicata o meno nel suo caso?
Non posso esprimere un giudizio
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 286XXX

Ah ok, quindi se ho ben capito viene "cucita" l'orifizio interno della fistola ed un po alla volta si fa cicatrizzare la parte esterna. Ma servirà una copertura antibiotica, giusto?