Utente 577XXX
Buongiorno a tutti,
Vi scrivo perché da luglio sono in preda all'ansia e spero mi possiate aiutare.
L'episodio risale appunto a luglio quando, dopo essere andato in bagno, mi sono pulito e ho visto abbastanza sangue sulla carta, non nelle feci.
Il giorno seguente idem come prima, dopodiché non ho visto più niente.
Inutile dire che da lì è partita l'ossessione di guardare continuamente le feci per vedere se c'era del sangue, che non ho più notato.
Dopo un paio di mesi ho preso coraggio e sono andato andato dal medico che mi ha tranquillizzato, per modo di dire, spiegandomi che sicuramente erano emorroidi.
Per un po' sono stato tranquillo, poi la paura ha preso il sopravvento e a inizio dicembre ho prenotato una visita Proctologica.
Ho sostenuto tale visita con colloquio, esplorazione digitale e anoscopia.
Il proctologo ha rilevato emorroidi di 2 grado e non riteneva necessari ulteriori accertamemti.
Li mi sono tranquillizzato ancora perché almeno avevo il parere di uno specialista.
Il 2 gennaio però, ho trovato una piccola traccia di sangue sulle feci, traccia che sarà stata circa mezzo cm di lunghezza.
Li mi ha ripreso il panico e sono andato al pronto soccorso.
Il medico mi ha visitato e fatto l'anoscopia vedendo le emorroidi però sul referto scrisse: addome trattabile non dolente, all'esplorazione non si evidenziano masse, non segni di sanguinamento attivi, emorroidi un po' congeste.

Ora io francamente non so più cosa fare, continuo a pensare di avere un tumore al colon perché non riesco ad allontanarmi dalla mente che ci sia altro oltre a quello che hanno rilevato lo specialista e il medico di pronto soccorso.
In più è da 2 giorni che nelle feci noto dei pezzettini rossi all'interno delle feci e, nonostante abbia mangiato pizza sia venerdì che sabato con pomodoro e pomodori secchi, mi sono convinto che quie pezzi siano sangue.
Tali pezzettini sono all'interno delle feci solidi e rossi, con un cotton fiock riesco a prenderli e sembrano fibrosi, altri sembrano più polpa.
Vorrei capire se questi pezzi potrebbero essere sangue, e come si presente il sangue commiato a feci.
E vorrei capire se posso stare tranquillo in base alle 2 visite sostenute.
Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Per capire è necessario una visita, a distanza non abbiamo elementi per poter sospettare la presenza di un tumore.
La diagnosi del collega è compatibile con la sintomatologia riferita.
Va visitato.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 577XXX

La ringrazio per la gentile risposta, ma vorrei capire una cosa, quando si parla di sangue commisto alle feci cosa si intende? Perché non riesco a capire come dovrebbe presentarsi. Preciso anche che da luglio ho eseguito 2 analisi del sangue, una a fine settembre e una in pronto soccorso, e in entrambe i valori erano normali senza anemia, inoltre le ho confrontate con quelle dello scorso anno e i risultati erano molto simili.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Quando le feci contengono sangue, perdendo in parte il loro colorito normale ed e presente anche muco e sangue di colorito scuro.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com