x

x

Prurito anale, diarrea e parassiti

Gentili dottori,

Vorrei porvi un quesito professionale in quanto da più di 40 giorni soffro di prurito anale e perianale, poi esteso anche al pene.
Il prurito non è costante nella giornata ma non si verifica neanche in orari particolari, verificandosi invece sempre dopo l’evacuazione.
Contestualmente al prurito in tutto questo tempo continuo a non produrre feci formate.

Ho avuto problemi a contattare il mio medico di base in questo periodo ma quando sono stato circa 20 giorni fa mi ha prescritto Unixime (cp per 5gg) per una faringite ed episodio influenzale, dicendomi poi di tornare.
Nel frattempo negli ultimi 5 giorni ho cominciato ad avvertire prurito generalizzato (soprattutto pene, addome, torace, collo, orecchie, viso e cuoio capelluto) e ad accusare fastidio in zona inguinale dovuto a linfonodi inguinali che spingono e conseguente intorpidimento zona lombare e gambe, oltre stanchezza e dolori addome alto e sensazione di dispnea e stomaco vuoto.

Sono stato anche presso un centro di cure primarie dove mi è stato detto che non potevano aiutarmi ma che potrebbe essere dovuto a dei parassiti (anche se mi ha detto alquanto strano se non sono stato fuori dall’Italia).
In questi ultimi giorni ho notato dei puntini bianchi nelle feci ma non sono sicuro siano vermi.

Ora la mia paura è, fatto passare tutto questo tempo, se questi esserini hanno deposto uova in giro e visti questi sintomi, devo preoccuparmi?
E la domanda è, anche se impossibile a distanza, secondo la vostra esperienza questi sintomi sono riconducibili a ciò oppure potrebbe essere qualcosa di meno grave?
Non sono una persona molto ansiosa ma devo confessare che mi sto preoccupando molto di essere fuori tempo.

Intanto vi ringrazio in anticipo per la pazienza e la risposta
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 10,9k 315 5
Tranquillo! Ma provveda a farsi visitare ed a sottoporsi ad esami di laboratorio.
Prego.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, ieri sono stato dal mio medico curante il quale mi ha prescritto Antibiogramma, Ricerca miscroscopica Enterobius Vermicularis + Scotch test perianale e Coprocuktura per ricerca Salmonelle/Shigelle/Campylobacter.
Il mio dubbio è, non manifestando sempre il prurito, che risulti negativo. Oltre il fatto che da ieri non manifesto più problemi intestinali e nessun punto bianco nelle feci. Ora si è spostato tutto allo stomaco, dove avverto sempre gonfiore e fame spropositata. Come mai tutto ciò?
Grazie e buona giornata
[#3]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 10,9k 315 5
Le cause del prurito nella regione anale perineale non sono esclusivamente legate alla presenza di parassiti.
Se gli esami saranno negativi bisognerà cercare altrove.
Prego.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio