Utente
Salve,
il problema è il seguente. E' già la terza volta consecutiva che
perdo sangue (rosso vivo) dopo essere andato in bagno. Il sangue è
tanto, e da quel che mi è parso di vedere non compare nelle feci. La
cosa stranissima è che come la prima volta, quattro o cinque gocce
sono cadute anche a terra dopo essermi alzato dalla tazza.... Come
è possibile non lo so, ma così è.
Faccio presente che il problema si è presentato una volta la scorsa
estate, anche se in forma minore (non ho perso gocce una volta
alzatomi) poi ha smesso e quindi smisi di preoccuparmi. Un'altra volta anche quattro mesi fa.
In attesa di farmi vedere di persona da
specialisti, potreste spiegarmi
che cosa potrebbe essere? So che è impossibile fare un consulto così
a due piedi, ma almeno farmi capire che cosa potrebbe essere oltre un
male brutto... Soprattutto capire perchè quelle 4 o 5 gocce di sangue cadono una volta in piedi...
Ho 30 anni, corporatura
magra, e la mia vita alimentare non è del tutto regolare,
ma comunque non mangio tantissimo.
In attesa di essere visto di persona mi farebbe piacere informarmi un po'.
Grazie di tutto.

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

mi sento di tranquillizzarla con sicurezza sulla questione del "brutto male". Direi che, come lei giustamente dice, la prima cosa da fare è una visita clinica. Ipotizzando, si potrebbe pensare ad una ragade oppure ad emorroidi.

Raccomandando la massima tranquillità, porgo cordialissimi saluti

Dr. Carlo Pastore

Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/

[#2]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Carissimo Amico,
la presenza di sangue rosso vivo dopo ponzamento può essere legato a varie cause e tutte suscettibili di attenta valutazione da parte del paziente. La sua giovane, età esclude la possibilità di rivolgere l'attenzione, a patologie neoplastiche, ma la mancanza di segni e sintomi legati all'evento non permette di inquadrare,se non per grandi linee il suo problema pertanto le chiedo:
1) dolore durante o dopo l'evaquazione?
2) presenza al tatto di escrescenze dall'ano?
3) se presenti queste rientrano manualmente o spontaneamente?
4) presenza di prurito specialmente notturno?
5) svolge una attivita' sportiva quale ciclismo o body building?
6) lavora a diretto contatto con fonti di calore?
Premesso ciò la invito a rivolgersi ad uno specialista in chirurgia colon-rettale e/o proctologia e sottoporsi ad una visita onde derimere tutti i suoi dubbi.Inoltre le ricordo che, se è presente una patologia emorroidaria questa deve essere inquadrata e tratta poichè le complicanze quali la Trombosi emorroidaria possono essere molto dolorose e costringerla ad un intervento chirurgico in uregenza!
Cordialmente
Dr. Giovanni Piazza
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente
Rispondo solo ora perchè non sono più riuscito a collegarmi in internet.
Prima di tutto vi ringrazio per le risposte, lunedì 25 settembre mi sottoporrò a una visita di proctologia sperando in buone notizie. Intanto rispondo alle domande del Dr. Giovanni Piazza.

1) dolore durante o dopo l'evaquazione?
Solo durante. Più che dolore direi molto fastidio. Ultimamente, poi, vado in bagno ogni 5 giorni. La stitichezza può essere uan causa di tutto questo?

2) presenza al tatto di escrescenze dall'ano?
Non mi pare.

4) presenza di prurito specialmente notturno?
A volte compare, ma non ha orari precisi.

5) svolge una attivita' sportiva quale ciclismo o body building?
No.

6) lavora a diretto contatto con fonti di calore?
No.


Quello che non capisco, più che altro, è come mai un anno fa il sangue comparve e poi sparì improvvisamente, ritornando poi in queste settimane.
La trombosi emmorroidaria come si manifesta? Durante la defecazione? Scusatemi per le tante domande. Grazie ancora di tutto.
Saluti.

[#4]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
da quanto riferisce è verosimile che sia affetto da emorroidi e che la stipsi peggiora il suao quadro.
La trombosi emorroidaria è la formazione di un trombo (Coagulo) all'interno del gavocciolo che comporta un dolore terrificante, paragonato dai pazienti sulla scala dei dolori da non provare mai al 2 posto parimerito alla colica renale.
Il meccanismo di instaurazione della trombosi è legato o allo strozzamento del prolasso emorroidario da ipertnono dello sfintere (un meccanismo molto complesso che le minimizzo per motivi di spazio su questa e-mail)
Cordialmente Dr.Giovanni Piazza
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com