Recidiva dopo intervento anoplastica

Dal 2017 ho cominciato a soffrire di ragade anale e nell' aprile del 2022 mi sono operata con sfinterotomia ed anoplastica dopo esito calprotectina negativo.


La ferita chirurgica non è mai guarita e la ragade è aperta e di grandi dimensioni.


Il medico mi ha così prescritto ulteriori esami, nella fattispecie gli esiti sono:
Saccaromyces cerevisie IgA <3
Saccaromyces cerevisie IgG 53.50
Mentre gli esami sull'autoimmunita' e calprotectina sono tutti negativi.


Il chirurgo propone di operarmi di nuovo senza sfinterotomia ma solo con anoplastica.


Quali sono i rischi in termini di incontinenza di un intervento doppio?
Perché se non sono guarita la prima volta si assume che la seconda possa essere risolutiva?
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.7k 664 233
La mancata guarigione dopo sfinterotomia non è n evento comune. Consiglio ulteriori accertamenti, ad esempio una colonscopia se non eseguita ed una eventuale biopsia della ragade. Prego.

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it