Utente 198XXX
Buongiorno,
Sono stato affetto da acne giovanile con forfora grassa al cuoio capelluto. La mia pelle è costantemente "grassa" e da sembpre molto sensibile al sole. Ora ho 57 anni e da circa tre soffro di acne rosacea papulo-pustolosa al centro del volto mentre la forfora in misura accettabile la tengo sotto controllo con shampoo commerciali. Il rossore con le pustole si manifestano all'attacco del cuoio capelluto, tra gli occhi, sul naso ed ai lati del naso. Il naso è costantemente rosso e ci sono infiammazioni ai lati come sulla fronte. Vari dermatologi (n°3) concordano sulla diagnosi di acne rosacea.
Terapie praticate:
1) Tetralysal cp +rozex cr. + diroseal cr.
2) Trimonase cp (1x 12 gg+ 1x 7 gg x 3 mesi)+Isotretinoina cr. +Roseliane cr.
3) Bassado cp. x 15 ggx3 mesi +rozex.
Da un anno ho praticamente eliminato l'alcool, che comunque assumevo in quantità moderate, evitando cibi piccanti e insaccati.
Ho riscontrato solo miglioramenti momentanei, in particolare con l'ultimo trattamento con Bassado per tre mesi, al termine riprende l'infiammazione sostanzialmente come prima con la progressiva comparsa di pustole di pus.
Ora vorrei provare la crema solfo-salicilica, un esperto mi suggerisce l'esposizione al sole (sanza scottature) mentre altri medici raccomandano di no in quanto le variazioni termiche sono un fattore scatenante.
Ho fatto anche l'eradicazione dell'Helicobacter Pylori.
Ho una piastrinopenia da circa 5 anni (50-80 mila) che però negli ultimi controlli è scomparsa (175 mila), in coincidenza con l'ultima terapia antibiotica (ci può essere una relazione?).
Vista la scarsa efficacia delle terapie antibiotiche e tenuto conto della tossicità non mi sembra che ne valga la pena.

Potrei avvalermi di cure mediante fototerapie e simili?
I latticini sono deleteri?


Grazie per i Vostri consigli



[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Nell'annovero delle terapie per la rosacea, non si conta la fototerapia (ionizzante ovvero uv)che e' a mio avviso sconsigliata, mentre utile può essere la fototerapia non ionizzante ( luce pulsata ad alta intensità, terapia fotodinamica)

Saluti
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, gradirei il suo parere circa le terapie farmacologiche sinora adottate, l'utilità della crema solfo-salicilica ed eventuali consigli circa l'alimentazione. Ovviamente se ciò è possibile in questa sede.

Ho tralasciato di precisare che ho un carattere molto apprensivo ed il lavoro mi comporta uno stato di stress pressochè costante.

[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L'associazione solfo-salicilica mi pare addirittura controindicata per una acne rosacea.
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it