Utente 176XXX
salve dottori:
circa un mese fa mi sono comparse delle "macchie" sull'inguine. macchie desquamanti con contorni rossastri.
sono corso dal dermatologo, che mi ha visto alla luce ultravioletta, ha raccolto delle squame, le ha viste al microscopio, e il verdetto è stato: non hai nulla.
ad ogni modo mi ha prescritto per qualche giorno di mettere travacort crema nella zona e di lavarmi con un detergente a ph acido.
ma le macchie sono aumentate. Non ho mai avuto prurito,ma tutta la zona inguinale, compresa la pelle del pene, è piena di queste zone desquamanti. in tutto il mese ho avuto rapporti sessuali non protetti (il dermatologo mi ha chiaramente detto non essere contagioso) e in effetti la mia compagna non ha avuto problemi di alcun tipo. Oggi ho deciso di andare dal medico di base che con una visita mi ha detto "trattiamolo come un fungo". fuconazolo per 10 giorni e travacort sempre per 10 giorni.
a questo punto mi chiedo a chi ascoltare, vorrei evitare l'assunzione di antimicotici, se il problema non è un fungo. ad ogni modo, vagando sulla rete ho trovato la pitirriasi rosea di gilbert, asintomatica, non curabile con creme o quant'altro, non contagiosa, e dall'aspetto del tutto simile a quello che ho nel corpo. se fosse,possibile mai che il dermatologo non sia riuscito a riconoscerla?e nemmeno il medico di base? che ne dite?

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
non è possibile esprimere a distanza , ovviamente , un giudizio sulle capacità diagnostiche dei due medici da lei interpellati, ma certamente una pitiriasi rosea , nella sua forma tipica è diffusa a tronco, spalle , collo , etc e non è localizzata esclusivamente alla zona inguinale.
Ma chiaramente vi sono forme atipiche, e si dovrebbe fare la visita per la sicurezza diagnostica.
Per inciso il travocort è una associazione tra cortisonico ed ANTIMICOTICO...
Rivaluterei per arrivare a una diagnosi (che dovrebbe comunque sempre esserci )
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)