Utente 505XXX
Buongiorno,
soffro di alopecia androgenetica diagnosticatami dall'età di 13 anni. negli ultimi anni, tuttavia, la situazione è decisamente peggiorata, riscontrando un progressivo assottiglamento dei capelli, una maggiore untuosità e una riduzione del numero dei capelli.
Di recente, dopo l'ultima visita tricologica, il medico ha anche riscontrato un'infiammazione del bulbo che ha ricondotto alla mia pratica di asciugare sempre i capelli con spazzola e phon. Mi ha infatti caldamente sconsigliato di fare questo tipo di operazione, ma io gli ho spiegato che i miei capelli se asciugati naturalmente sono praticamente privi di qualsiasi forma e che, avendo già un'evidente problema, quantomeno l'acconciatura dà un effetto di ordine. Mi rendo conto di stressarli, ma davvero questa pratica può decisamente peggiorare la mia situazione?
Quanto alle cure che mi sono state prescritte nel corso degli anni queste vanno da lozioni commerciali (assolutamente inefficaci nel mio caso) al minoxidil 2%. Non ho mai ottenuto miglioramenti significativi, per di più dovendo usare queste lozioni tutti i giorni avevo sempre i capelli sporchi. Possibile che non esista un prodotto topico che veramente non unga il capello? Come si può andare tutti i giorni a lavoro con la testa untuosa?
Quanto alle cure via orale, fondamentalmente ho usato degli aminoacidi.
Recentemente quando mi sonor recata a quest'ultima visita, che devo dire è stata molto accurata con analisi del capello, ho sinceramente fatto presente al medico le mie difficoltà che sono anzitutto di contatto sociale e poi gli ho sinceramente detto di essere stufa di spendere cifre astronomiche per cure del tutto inutili.
Mi ha parlato della finasteride, ma essendo in cerca di una gravidanza, ha escluso che vi possa ricorrere.
Ma davvero per me non c'è alcuna terapia efficace? che mi consenta di avere anche un aspetto presentabile? Io lavoro al contatto con il pubblico e non posso certo sembrare sempre trasandata...
perdonatemi la franchezza ma sono davvero scoraggiata.... mi sento semopre a disagio emi rendo conto che più ci penso più si accentua la cosa.
Concludendo, preciso che mi è stato effettuato il calcolo della densità locale e del diametro dei capelli dai quali si è dedotto un progressivo diradamento e assottigliamento del capello. A lievello ormonale, c'è attualmente una carenza di estrogeni che però io non ho voluto mai curare con la Diane. Ho usato per un anno un'altra pillola ma non ha avuto alcun effetto positivo sull'alopecia. Ho l'ovaio micropolicistico.

Vorrei poi delucidazioni su due pratiche?
I colpi di sole con decolorazione peggiorano la situazione? le altre tinture? il sostegno? Voprrei fare quest'ultimo per cercare di dare un po' di volume alla capigliatuta.

grazie a chiunque voglia rispondermi avendo la pazienza di leggere questo sfogo.....

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle Utente,

un pò di confusione, sicuramente non ingenerata tutta da lei, non sta recandole beneficio nella ricerca di una diagnosi efficace ed il conseguente trattamento.

Alcune brevi considerazioni:

il Phon e la spazzola male non possono fare al decorso della Alopecia androgenetica (la calvizie) femminile, la quale è un processo di natura recottoriale-ormonale e non meccanica.

Da qui la necessità di rinquadrare con efficacia la sua situazione, sapendo che anche per la donna esistono terapie sostitutive alla finasteride.

Per sua utilità le fornisco il link a due mie recenti interviste pubblicate sul quotidiano LEGGO

http://www.leggo.it/20071128/pdf/LEGGO_ROMA_7.pdf

e sul nostro Forum

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=20173

sperando le siano di qualche ausilio per il su percorso terapeutico, da fare sempre e comunque assieme al Dermatologo.

carissimi saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Egr. dott. Laino, la ringrazio per la sua risposta.
può cortesemente chiarirmi anche eventuali interazioni tra l'alopecia e trattamenti quali la decolorazione per colpi di sole e il sostegno?
la ringrazio di cuore.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
nessuno in sostanza, anche se mi sfugge la tecnica del "sostegno" ..mi perdoni..eh..!

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it