Utente 219XXX
Buongiorno, premesso che so benissimo che tali apparecchiature fan male alla pelle, però per una maggiore informazione volevo chiedervi la differenza tra lampade solari ad alta e bassa pressione, e quali fanno meno male alla pelle.
Ho trovato questo sito web http://www.perledonne.info/abbronza.htm, dove viene data una spiegazione della cosa, volevo chiedervi se corrisponde al vero.
Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Signore,
posso anche essere d'accordo sul discorso fatto, ma ciò non toglie che l'unico modo per non avere danni alla pelle sia non farle o farle con molta moderazione. Sarebbe come discutere se le sigarette con il filtro fanno meno male di quelle rullate: certamente è non fumare che conviene.
Faccia quindi meno lampade possibili se desidera mantenere la sua pelle giovane a lungo.
Cordialissimi saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Dott. Brunelli ovviamente il suo discorso non fa una piega, ma siccome molte persone comunque fanno lampade solari, sarebbe opportuno sapere quali in realtà fanno più male ecc. ecc.
Dal canto mio io ho quasi totalmente smesso di farle, salvo rari casi pre-vacanza per evitare di arrivare al mare completamente bianco col conseguente alto rischio scottature, però fin'ora pensavo che quelle a bassa pressione fossero meglio, ma dall'articolo che le ho postato ne deduco l'opposto.
Per questo chiedevo dove fosse la verità...?

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
0% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
La verità in medicina è spesso una moda. Oggi va il rosso, domani il verde. Si credeva che gli UVA facessero meno male degli UVB, poi il contrario.
Fuor di metafora una risposta deve essere scientificamente corretta e per poterle rispondere in modo corretto, cioè vicino alla "verità", bisognerebbe fare come segue:
- un gruppo di soggetti viene esposto a radiazioni UV ad alta pressione
- un gruppo di soggetti viene esposto a UV a bassa pressione
i due gruppi devono essere omogenei per sesso, razza, età, fattori predisponenti
Poi si calcola l'incidenza di tumori cutanei nei due gruppi e si analizzano i risultati con metodo statistico.
Non è facile poterle dare una risposta vicina alla "verità".
Di certo le posso dire che un campione importante di soggetti l'abbiamo: sono i pazienti sottoposti negli anni a radiazioni UV per la cura della psoriasi. In questi soggetti la possibilità di sviluppare una neoplasia cutanea è sensibilmente più alta. Quindi noi abbiamo sempre sconsigliato l'utilizzo di lampade, se non a scopo terapeutico. Le posso dare il consiglio della modica quantità indipendentemente dal tipo di lampada alla quale si potrà sottoporre.
Cordialissimi saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#4] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
si dovrebbe sfatare il mito che "le lampade sono opportune per preparare la pelle al sole cosí da evitare scottature"; se ci si scotta vuol dire che la protezione messa non era adeguata al tipo di pelle oppure non é stata applicata a dovere rinnovandola spesso durante il giorno ed evitando le ore centrali della giornata. Per soggetti di fototipo chiaro sarebbe opportuno almeno un mese prima e per tutto il periodo di esposizione assumere integratori appositi.
Ne parli con il suo dermatologo di fiducia vedrà che risolverà il problema senza ricorrere alle lampade.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Serena Mazzieri

[#5] dopo  
Utente 219XXX

grazie mille ad entrambi per le risposte.

per quanto riguarda le scottature non è più un mio problema da molti anni, lampade pre vacanze a parte, come da consiglio uso sempre creme solari almeno per i primi giorni di sole.

per quanto riguarda le lampade era più che altro una curiosità, come detto ne faccio pochissime, però in quelle rare occasioni volevo capire quali fossero le meno dannose.

[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le dico con fermezza: tutte e due fanno male; utilissimo quindi seguire il consiglio già datole circa la massima cautela nella fotoesposizione!

saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#7] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Un'ultima raccomandazione, utilizzi la protezione solare per tutti i giorni di esposizione, non solo per i primi giorni, perché anche se la pelle apparentemente sembra non risentirne, fra qualche anno pagherà lo scotto con antiestetiche macchie. Più alta nei primi giorni e poi più bassa in quelli successivi, ma sempre adatta al suo fototipo.

Un saluto
Dott.ssa Serena Mazzieri

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
ecco un concetto che sottolineo datole dalla collega: la fotoprotezione deve essere adatta al fototipo e al tipo di pelle (normale secca grassa) non scelta a caso.

saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 219XXX

grazie ancora per le vostre risposte, saluti.

[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a lei!
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it