Erisipela

Buon pomeriggio

Giovedì scorso sono andato al pronto soccorso per una caviglia gonfia e un rush cutaneo,mi hanno dimesso con la diagnosi di erisipela e consegnato antibiotici.
Adesso va meglio,il gonfiore è sparito quasi del tutto ma il rush non se n'è andato del tutto.
Volevo sapere 2 cose

1: Possono esserci "ricadute",cioè posso essere dinuovo infettato dall'erisipela e il rischio è maggiore o uguale di un soggetto che non ne è mai stato infettato?

2: Il rush,le chiazze rosse,sono il segno che il batterio non è ancora del tutto eliminato? svaniranno o resteranno per sempre?

Grazie e Buona giornata
[#1]
Dr. Davide Brunelli Dermatologo 2,9k 84 1
Gentile Utente, ecco le risposte:

1: Possono esserci "ricadute",cioè posso essere dinuovo infettato dall'erisipela e il rischio è maggiore o uguale di un soggetto che non ne è mai stato infettato?
R.: le ricadute nell'erisipela sono possibili: il fatto che lei abbia fatto un episodio, soprattutto se così giovane, indica un certo grado di predisposizione. Curi molto l'igiene degli arti inferiori, magari utilizzando un sapone dotato di blando potere antisettico. In caso di recidiva ne parli col dermatologo: solitamente viene consigliato un trattamento preventivo a base di antibiotici. Ma, ripeto, è solo una possibilità quindi non ci pensi se non accade.

2: Il rush,le chiazze rosse,sono il segno che il batterio non è ancora del tutto eliminato? svaniranno o resteranno per sempre?
R.: di solito sono esiti destinati alla risoluzione in tempi più o meno lunghi. Ma se persistono e se la cute è ancora calda bisogna fare un controllo

Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2]
Dr.ssa Serena Mazzieri Dermatologo, Medico estetico 537 20
Gentile utente,
l’erisipela e' una infezione del derma provocata dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A, che si manifesta clinicamente con una chiazza eritemato-infiltrativa, dopo un periodo di incubazione di alcuni giorni compare una chiazza di colore rosso vivo con cute tesa e lucida, lo stato generale pió essere compromesso, con astenia, malessere, febbre elevata di tipo settico(39-40) e adenopatie satellite (ingrossamento dei linfonodi delle aree circostanti); la terapia prevede la somministrazione di antibiotici fino alla risoluzione della chiazza, normalmente la guarigione richiede almeno 15 giorni in soggetti in buona salute, un pó di più in soggetti anziani o con patologie circolatorie.
Le recidive si hanno nel 20% dei casi, ma non é la regola.
Salutandola cordialmente rimango a disposizioni per ulteriori chiarimenti.

Dott.ssa Serena Mazzieri

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie ad entrambi,solo una cosa,dott.ssa Mazzieri,il mio medico curante mi ha dato 3 giorni di certificato,assicurandomi che non sono più "contagioso",e questo mercoledì finisco i 6 giorni di antibiotici,lei mi parla di 15 giorni di cura,posso tornare al lavoro giovedì anche se le chiazze non sono scomprse del tutto?
Non ho nessun sintomo,ne febbre,ne astenia,ne malessere di alcun tipo.,l'unica cosa è che mi addormento spesso e molto facilmente,può essere un sintomo?

Grazie e cordiali saluti
[#4]
Dr.ssa Serena Mazzieri Dermatologo, Medico estetico 537 20
Non so che tipo di lavoro svolga,ma con chiazze ancora presenti tenderei a lasciare la gamba ancora a riposo, non tanto per la contagiosità che dopo sei giorni di antibiotico dovrebbe esse sotto controllo quanto per non compromettere ulteriormente il sistema linfatico e circolatorio dell'arto interessato. In caso dovesse comunque riprenderlo le consiglio una fasciatura lievemente compressiva per facilitare il ritorno venoso.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Beh io faccio il tecnico elettrico su macchinari industriali,quindi 8 ore in piedi con scarpe anti infortunistica,ma le chiazze sono quasi completamente andate via...le calze per le varici vanno bene lo stesso invece della bendatura?
[#6]
Dr.ssa Serena Mazzieri Dermatologo, Medico estetico 537 20
Buongiorno,
le calze elastiche vanno bene, se alla sera, però avesse la caviglia molto gonfia le consiglio di prolungare i giorni di riposo e tenere l'arto in scarico.

Buona giornata

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa