Utente 222XXX
Salve, sono affetto da più di un anno da condilomi genitali. dopo un inizio devastante ho trovato un giovane e bravissimo dermatologo che mi sta seguendo e del quale ho molta fiducia. Il problema credo sia purtroppo solamente mio e delle mie difese immunitarie. Praticamente ho recidive che si affacciano dopo soli sette giorni. Ho provato aldara, immunoskin per aumentare le difese immunitarie e contestualmente bruciature che ormai sopporto senza troppi problemi. Vi chiedo se devo continuare così o se ci sono delle valide alternative nel panorama medico. L'idea di convivere chissà ancora quanto con questa scocciatura mi avvilisce un po considerando che oramai ho dovuto anche cambiare le mie abitudini sessuali con la mia partner con la quale il sesso non protetto è un lontano ricordo... vi ringrazio per l'attenzione.

[#1] dopo  
221366

Cancellato nel 2014
Gentile utente,
le infezioni genitali da papillomavirus sono per loro stessa definizione altamente recidivanti.
Da quanto dice la storia della patologia dura da circa un anno e ciò non è incompatibile con molti casi come il suo. Tuttavia la terapia fisica e l'utilizzo di integratori come coadiuvanti per innalzare le difese immunitarie restano ancora i cardini del trattamento della sua condizione e le alternative non sono a mio parere altrettanto valide. Le auguro di risolvere quanto prima il suo problema senza avvilirsi e soprattutto senza abbandonare la terapia.

Cordiali Saluti
Dr. Luca Melis

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Di condilomatosi genitale si deve guarire:

in un soggetto che non ha altri problemi (in primis immunodepressione) la terapia (che a mio avviso deve spaziare da una prima fase di tipo ablativo, tesa alla eliminazione fisica dei condilomi, laser o dtc ad esempio - seguita da una terapia immunosoppressiva topica specifica e integrativa sistemica) deve avere dei risultati sempre e comunque.

In caso di persistenza o resistenza direi che lo studio immunologico si renda necessario

utile la lettura del personale articolo sul tema dei condilomi e dell'HPV

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

saluti a lei!
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Dr. Vito Abrusci

24% attività
8% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Per evitare le recidive il suo partner deve essere valutato e trattato altrimenti lei rischia di acquisire nuove lesioni.
Cordialmente,
Dr. Vito Abrusci
Dermatologo-Chirurgo Dermatologico
Chirurgia, Oncologia, Laser ed Estetica
www.abruscivito.com