Utente 258XXX
Salve,

vorrei avere delle informazioni una volta per tutte sicure per quanto riguarda contatti sessuali (PROTETTI) con sconosciuti. Mi rivolgo quindi a Voi specialisti.

Esiste effettivamente rischio di contrarre HIV o altre malattie veneree, anche se il rapporto si è svolto in maniera protetta dall'inizio alla fine? Se sì, questo rischio a cosa è dovuto? Eventuale rottura del profilattico, o ci possono essere altre cause? Ho sempre creduto che un corretto utilizzo del profilattico potesse evitare questo tipo di problemi.

Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELVETRANO (TP)
ROMA (RM)
MARSALA (TP)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, se il preservativo viene adoperato in maniera corretta, si è protetti dalla maggior parte delle malattie a trasmissione sessuale; l'utilizzo di tale presidio non deve essere confinato ai rapporti vaginali e/o anali, ma anche a quelli orali, in quanto, sebbene il contagio di alcune di queste non avviene per via orale, altre, come la sifilide o la gonorrea, possono essere trasmesse tramite questa via.
Poi vi sono però alcune patologie, come ad esempio il mollusco contagioso, il cui contagio, avvenendo per contatto diretto cute-cute, sovente a livello pubico e/o inguinale, non può essere prevenuto con l'utilizzo del preservativo.
Saluti
Dr. Carlo Mattozzi

[#2] dopo  
Utente 258XXX

Quindi mi conferma che usando correttamente il profilattico si evitano con assoluta sicurezzale malattie sessualmente trasmissibili, o almeno la maggior parte di esse. (dell'ultima che ha citato non avevo francamente neanche mai sentito parlare).

La ringrazio per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
CASTELVETRANO (TP)
ROMA (RM)
MARSALA (TP)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Esattamente
Dr. Carlo Mattozzi