Utente 742XXX
Sono Piero, ho 49 anni e a partire dal 18 Luglio u.s. soffro di una brutta infiammazione dermatologica nella zona inguinale/scrotale e perianale. Ho esaurito la mia capacità di sopportazione poiché da allora non ho risolto nulla. In ordine strettamente cronologico questi sono i tentativi di soluzione propostimi da medico di base e specialisti:
1)Medico Base Diagnosi- Irritazione tipo “pannolino” – Soluzione Fissan crema e Talco – Risultanza : come prima
2)Medico base Diagnosi- Dermatite atopica –Soluzione Elocon Crema Risultanza: peggiorato
3)Dermatologo Diagnosi: Intertrigine- Soluzione Flubason Buste – Risultanza : Peggiorato
4)Dermatologo Ospedale- Diagnosi: Intertrigine –Soluzione Colostrum Crema + Lozione Tanno Hermal
Risultanza: 2 ore dopo l’applicazione di Colostrum, violenta reazione allergica con tutta la zona inguinale scrotale perianale e parte delle cosce color rosso vivo, con pelle che i certi punti sanguinava. Interrotto subito trattamento. 3 giorni per rientrare come prima.Nessuno mi aveva detto che non poteva essere usato da chi, come me, ha allergia conclamata alle proteine del latte!!
5)Dermatologo stesso ospedale di prima- Diagnosi Intertrigine-Soluzione: Eosina Soluzione Acquosa 2%-Risultanza: Interruzione dopo 2,5 giorni per peggioramento insopportabile del bruciore e pelle rialzata. Lo stesso medico mi propone visita micologica: prima data utile 29 Ottobre p.v. !!
6)Dermatologo:Diagnosi:Intertrigine- Soluzione Pevaril Crema + Polvere-Risultato. Peggioramento immediato quadro clinico, zona infiammata diventata colore rosso scurissimo, quasi marroncino. Interrotto dopo tre giorni
7)Soluzione fai da te per disperazione. Tramite ricerca via Internet trovo adatto a Intertrigine il farmaco Gentalyn Beta, che ho in casa fra l’altro. Immediato sollievo già dopo la prima applicazione e rapido sostanziale miglioramento nei primi tre giorni, A partire dal quarto nuovo lento peggioramento. Oggi, sesto giorno, la sintomatologia è praticamente come all’inizio: rossore diffuso, bruciore, NO prurito, moltissimi puntini infiammati che tendono ad allargarsi verso l’esterno,Pelle dei testicoli completamente rossa. Spesa sostenuta oltre 100 euro, che per me sono davvero molti, e mi ritrovo al punto di partenza. Gli unici momenti in cui ho provato vero sollievo erano quando mi trovavo dentro in acqua di mare Prego cortesemente la Vostra comunità di provare ad aiutarmi. Grazie fin d’ora.
Piero

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
MILANO (MI)
BOLOGNA (BO)
PESCIA (PT)
PRATO (PO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Dalla sua esauriente descrizione . ci sono 2 possibilita' diagnostiche :intertrigone candidosica opure psoriasi invertita.La scarsa risposta agli steroidi farebbe orientare per la prima ipotesi.Probabilmente farebbe al caso suo una terapia anmtimicotica per via orale, che comunque richiede un ulteriore consulto dermatologico per l'eventuale prescrizione.
saluti
Dr Paolo Gigli www.paologigli.it
Specialista in dermatologia e venerologia
Professore a contratto in scienze tricologiche mediche e chirurgiche

[#2] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gentile pz
la sua intertrigine(termine generico che indica ogni dermatite infiammatoria delle pieghe)meriterebbe una specificazione della causa.Per semplificare(e tanto!)direi che si riuniscono in tre grandi gruppi:eczemi,localizzazioni elettive di alcune dermatosi (es.pemfigo veg.,psoriasi,etc),infezioni.I quadri pero' possono mescolarsi per sovrapposizione.Tenga conto anche della macerazione,irritazione meccanica,etc e di event.cause favorenti(diabete,terapie antibiotiche sistemiche,cortisonici,etc.Dovrei sapere inoltre come si presentano i bordi di queste aree...vi sono pustole?vesicole?vi e'un collaretto di delimitazione?
Ha fatto l'esame con la luce di wood?Un prelievo per funghi?
Come vede la diagnosi va fatta bene,e "de visu".
Per ora termino;non metta sostanze grasse e maceranti ma puo' continuare con impacchi di soluzione fisiologica piu' pasta all'acqua
Cordialita'
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)