Utente
Buongiorno e buon anno a tutti, scrivo qui perché ho un problema di natura estetica che mi tormenta e non poco .... ho cominciato a notare un accenno di stempiatura a 20 anni (anche se già a 18 mi ero accorto che non andava qualcosa nei miei capelli ) ... così mi sono recato da un famoso dermatologo/tricologo che mi ha prescritto minoxidil 3% + antiandrogeni per curare il diradamento alle tempie ... sono due anni che seguo alla lettera questa cura applicando quotidianamente 50 gocce di entrambe le lozioni .. il primo anno tutto è andato per il meglio, tempie infoltite e nessun peggioramento .. a due anni dalla cura quell'infoltimento sta pian piano sparendo e le tempie noto che stanno arretrando ulteriormente ... cosa fare per questa zona? Più che curarmi con questi due farmaci non so cosa fare .... la finasteride penso sia inutile nel mio caso perché sulle tempie non agisce il DHT ma il testosterone ... mi tocca rassegnarmi o proseguire? Grazie

[#1]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
In effetti il problema meriterebbe attente riflessioni.
L'arretramento fronto temporale , la stempiatura , e ' in un certo modo connaturata al maschile, stante la attività testosteronica .
Entra certi limiti si può ben agire a livello locale , come ha fatto , con minoxidil e farmaci che provochino in ultima analisi una femminilizzazione locale , a livello dei tricocheratinociti.E ci si può spingere di più su questa strada con vari farmaci , alcuni anche adiuvanti.
Oltre questo da ricodare anche un auto trapianto se è il caso.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta. Potrei chiedere al mio dermatologo di incrementare la percentuale di minoxidil al 5 % ... penso che sia l'unica strada che mi rimane da percorrere per il momento. L'alopecia penso di averla ereditata da mio padre che è l'unico calvo in famiglia .. lui ha iniziato a perderli a 30 anni in concomitanza con la scoperta della sclerosi multipla .. lui mi ha sempre detto che l'inteferone utilizzato nella cura della SM gli ha provocato l'alopecia ( in effetti vedendo le foto pre-malattia è sempre stato capellone ) .... è possibile questo? Grazie mille

[#3]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
E'possibile che il farmaco abbia agito con un effluvium cronico.Anche aggiungendosi ad una androgenetica incipiente.
Per il suo caso va bene l'aumento della concentrazione di minoxidil ma ci sonomolte altre possibilità di aggiunta (retinoidi , ormonali ,xantinici , etc) .Vedrà che il suo dermatologo saprà aggiustare la lozione.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)