Utente 421XXX
Salve dermatoligi di Medicitalia, vi scrivo per un problema che mi afflige da anni. Da quando ne avevo 17 i capelli mi cadono "lentamente" in tutte le zone della testa, adesso all'età di 27 anni, mi ritrovo ancora con i capelli, ma si vede che me ne mancano molti di più rispetto agli anni della gioventù, e questo mi sta causando un forte malessere sia mentale che fisico perchè mi deprime parecchio.
Negli anni passati sono andato da 3 dermatologi, 2 mi avevano iscritto delle fiale che non mi cambiarono nulla, un altro dell'ASL invece aveva indovinato forse il problema, infatti dopo poche applicazioni di quelle fiale (che non ricordo il nome, ma ricordo bene che facevano riferimento agli ormoni) la caduta di capelli si era quasi fermata. Mi iscrisse anche delle inizioni da fare sulla cuta, me le avrebbe fatte direttamente lui, ma ai tempi persi il lavoro e dovetti rinunciare. Proseguendo negli anni, come già scritto ho continuato a perdere i capelli, documentandomi su internet ho letto che una delle maggiori cause poteva essere l'ipotiroidismo, mi sono deciso allora di fare le analisi, ed infetti ho delle mancanze sulla tiroide che sto curando da circa 9 mesi (eutirox 75 microgrammi). La caduta sembra rallentata, ma non fermata affatto, e non vedo nemmeno nuovi capelli, eccetto quei 4 "peli" nuovi che si vedono controluce. Non so davvero cosa dovrei fare, non vorrei perdere i capelli prima del tempo, anche perchè non credo sia calvizia, non sono nemmeno stempiato e dietro ho più capelli rispetto a quelli davanti (e quelli nella zona centrale, che sopratutto in condizioni di luce forte si evidenzia l'area povera di capelli). Cosa potrei fare secondo voi? Potrebbe essere davvero la tiroide il mio problema? E se così fosse, proseguendo con la cura mi ricresceranno i capelli?
Vorrei anche mettervi al corrente di un altro problema, anche se forse problema è dire troppo, diciamo che mi imbarazza abbastanza, ho pochissima barba, i baffi sono dei peli che sembrano quelli adolescenziali, nella faccia non ne ho proprio, solo sotto il mento e non è neppure completa. Nella famiglia di mio padre sono 5 fratelli e TUTTI hanno la barba, mentre io no, è normale? Potrebbe essere qualche problema legato sempre agli ormoni o ad un livello sballato di testosterone?
Ho perfino le vene abbastanza piccole, come se fossi un ragazzino, mi sembra di avere quasi un blocco della crescita ahaha, non so, chiedo un primo consiglio a voi.
Se può sevire, riguardo i capelli, potrei anche postarvi alcune foto. Vi ringrazio infinitamente per l'attenzione.
Una buona serata

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, ad oggi la calvizie è un problema che si può non solo a restare ma si può anche invertire: nel senso che è possibile ricorrere a terapie specifiche che possono non solo arrestare il processo di diradamento del cuoio capelluto ma addirittura assistere ad un rinfoltimento non chirurgico grazie farmaci specifici sistemici, topici ed anche strumentali, che possono essere applicati direttamente su quello capelluto.

Parliamo quindi di farmaci sistemici che possono arrestare la commutazione del testosterone in molecola attiva, di altri farmaci topici che possono aiutare di fattori di crescita endoteliali, fino a micro infiltrazioni locoregionali con farmaci ad alto profilo di tollerabilità e sicurezza, che hanno la possibilità di rigenerare il follicolo Pilo sebaceo.

Le consiglio quindi di affidarsi al suo dermatologo di fiducia per trarre la terapia specifica adatta al suo caso

Dr Laino
www.latuapelle.it
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it