Utente 691XXX
Salve. Ieri sono stato dal dermatologo, che mi ha diagnosticato una brutta Tigna. Ho 5 macchie su braccia e gambe. Ogni macchia è circa 2 - 3 cm. Mi ha prescritto Grisovina Fp 125mg, 4 volte al giorno, una ogni 6 ore X 10 Giorni e un crema (Impetex). Mi ha inoltre ridato appuntamento per la settimana prossima per vedere come va. Adesso però ho alcuni dubbi: la grisovina ho letto che è per i gatti e che può far male allo stomaco, è vero? Devo prendere qualcosa per proteggere lo stomaco? Di solito dopo quanto tempo si guarisce(ma si guarisce definitivamente senza segni??)? Tra quanto tempo potrò andare a mare, se potrò andarci?? Infine vorrei sapere: è davvero così contagiosa come ha detto il mio derma? Rischio davvero di contaggiare (se non l'ho già fatto) tutta la mia famiglia?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, se non soffre di gastrite, per il cui motivo è indicata la protezione gastrica, può assumere le compresse di antimicotico senza aggiunta alcuna magari a stomaco pieno.Per il resto segua le corrette indicazioni del Collega che la sta curando, facendo attenzione agli effetti letterecci che potrebbero essere veicolo di contagio.La guarigione avviene in circa 10 - 14 giorni senza reliquati facendo attenzione, sinchè presenti le manifestazioni, a non esporsi al sole.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sebbene la griseofulvina sia un importante antimicotico da preferire per le sole tinee capitis (cuoio capelluto) del bambino o dell'adulto - essendo un farmaco più impegnativo rispetto ad altri di pari efficacia per le tinee corporis (probabilmente la sua) - è ipotizzabile un suo impiego in altri distretti, anche se il sottoscritto non la preferisce (idea personale)

per ogni altra cosa, ritengo quantomai utile riferirsi al proprio dermatologo, ben sapende che pure nella possibilità di infezione, non stiamo parlando di contagi tipo "scabbia".

abbia cura della sua ingiene personale ed utilizzi propria biancheria.

cari saluti
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 691XXX

Salve a tutti, grazie per le risposte. Adesso però avrei un altro problema. Dopo 10 giorni di cura, sono quasi guarito. Le macchie non hanno più la corona attorna. Una di esse è già quasi completamente scomparsa, le altre sono diventate rosa chiaro. Il dermatologo mi ha detto di continuare con la sola crema 1 - 2 volte al giorno per 20 giorni. Il problema è che ho contagiato mio padre :-( Ha una chiazza identica alla mia , con una corona, sul braccio. Lui subito ha cominciato ad applicare la crema che uso io (cioè Impetex). Secondo voi è sufficiente l'applicazione della crema visto lo stato iniziale, o dovrebbe cominciare anche con la Griseofulvina? Il nostro dermatologo è ormai in ferie. In fondo non può che essere la mia identica Tinea Corporis.
Vi ringrazio se potrete aiutarmi

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Utile almeno visione di ciò che racconta da parte del curante o trovare altro specialista Dermatologo in zona, poichè da tale sede senza poter aver visitato suo padre non possono avvenire prescrizioni o consigli terapeutici che potrebbero risultare più dannosi che utili, nonchè deontologicamente scorretta tale condotta.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#5] dopo  
Utente 691XXX

Non pensavo di aver chiesto chissà che. La terapia è quella che mi ha dato il derma. Volevo solo sapere se mi ricordavo giusto, ovvero che le pillole me le aveva prescritte solo perché la mia situazione era ad uno stato avanzato e avevo più di una macchia. Lui mi aveva detto dell'eventualità di contagiare qualcuno, e non ricordavo semplicemente se la crema da sola era sufficiente. Comunque, grazie lo stesso, tenterò di contattarlo telefonicamente per chiarire il dubbio.

Invece vorrei porre un altra domanda. La settimana prossima mi hanno chiamato per andare a donare il sangue. Posso rispondere alla chiamata, o devo dire che al momento non posso donarlo? Le macchie sono quasi del tutto scomparse, solo una leggera macchia rosa. Inoltre la prossima settimana sarei a quasi un mese di applicazione della crema, quindi quasi a conclusione. Le pillole le ho già interrote da una settimana. Grazie mille

[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Per dichiararla guarita occorre una visita reale poi potrà donare il sangue.In sede telematica possiamo discutere su diagnosi già fatte o consigliare visite specialistiche,ma non possiamo in alcun modo sostituirci per dichiarare idoneità e prescrivere terapie (non può certo venircelo a chiedere a noi se la terapia data da un altro Collega è quella giusta), per non parlare di effettuare diagnosi certe che sono difficili da conseguire anche nella realtà.E' questo che si vuol far capire all'utenza che naviga per internet nel delicato argomento della sanità ed il tutto con un unico obiettivo; la salvaguardia della salute ( che non è un chissà che).Ciò detto senza alcuna polemica nei suoi confronti che ci ha posto i quesiti in maniera sempre educata e che saluto con affetto.
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena