Utente 350XXX
Salve cari medici, prima di arrivare al succo del discorso penso sia doveroso fare delle premesse..ho avuto il mio primo rapporto sessuale protetto e non con un partner con cui sono rimasta per molto tempo..dopo circa un anno dal rapporto ho iniziato ad accusare prurito e bruciore, sempre prima del ciclo. Pensando fosse una vaginite ho fatto la cura con la pomata Meclon e tutto sembrava risolto. Va tutto bene fino a quando non mi fidanzo per la seconda volta e tornano gli stessi sintomi (avevamo rapporti non protetti) sempre prima del ciclo. Facevo la cura e passava, ma sempre prima che mi arrivassero tornavano i sintomi. A questo punto decido di andare dalla ginecologa che mi prescrive un tampone con esito negativo per quanto riguarda le infezioni da batteri, candidosi ecc..mi fa una visita e vede che tutto è nella norma e mi da una cura per la vaginite da fare per 6 mesi..qua iniziano tutti i problemi: io faccio sport e spesso in palestra mi capita di fare 40 minuti di cyclette che mi irritano la zona inguinale..si sono formate vicino alla vagina e all'ano ( in mezzo) degli strani rigonfiamenti che al tatto rimangono duri..potrebbero essere condilomi?ho provato a mettere gentalin e un po' il gonfiore diminuisce.. però delle volte mi causano un prurito molto fastidioso e se mi gratto esce sangue..tutto ciò perché ho visto delle foto su internet e mi sono fissata

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
gent.le pz
da quello che riferisce sembrerebbe escludersi una condilomatosi, più a favore invece di una forma di idrosadenite -foruncolosi inguinale , frequente con le attività di frizione soprariportate.
una visita le chiarirà certamente tutto.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 350XXX

Gentile dottore, recentemente ho fatto la visita ginecologica e purtroppo era come pensavo: condilomatosi esterna, fortunatamente dentro nemmeno uno. Sto facendo la cura con la crema aldara 3 volte a settimana. Volevo sapere per cortesia le ultime due cose: si possono avere rapporti sessuali protetti o bisogna astenersi?dopo che passano i condilomi si è sempre contagiosi? grazie in anticipo per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
I sintomi soprariportati non sono comuni , quali indurimenti, sanguinamento, rigonfiamenti localizzati, e lasciano pensare che vi sia qualcosa di più rispetto ad una condilomatosi , a meno che molto diffusa e con aree di sovrainfezione diffusa.E in questi casi è difficile che sia limitata all'esterno. E la condilomatosi è paucisintomatica quando non è estesa. Altrimenti la cura con aldara va assai valutata prima. Ma penso che abbia fatto la visita in questi giorni,, quindi segua le indicazioni che le hanno appena dato in sede di esame.
Ma direi che il caso come si dimostra, alquanto strano, non può essere affrontato per via telematica, ma con una attenzione particolare da parte del curante , per non dare indicazioni fuorvianti.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)