Secchezza dopo balanopostite

Buongiorno,
Una ventina di giorni fa mi è stata diagnosticata dal dermatologo venereologo una balanopostite da candida. mi è stto prescritta una cura per 10 gg. con Desamix effe e lavaggi con euclorina. Finita la cura, sempre su consiglio del dermatologo, ho utilizzato pomata Triderm Lenil + per combattere una fastidisa secchezza e irrigidimento della pelle del prepuzio(che risultava dolorante in erezione). Terminata anche l'applicazione di questa crema, l'infezione da candida sembra scomparsa(già dopo i primi giorni di cura) ma rimane una fastidiosa secchezza, con la pelle del glande e del prepuzio rugose(ma non squamata ne screpolata) e con un senso di "appiccicoso", che ne rende difficoltoso lo scorrimento. La pelle è ancora leggermente dolorante sotto sforzo(in caso di erezione) e l'elsticità è tornata in buona parte, ma non completamente. Il tutto associato ad un lieve prurito(dovuto alla secchezza della pelle) e lieve sporadico rossore. Questi sintomi sono compatibili con il decorso post-infiammatorio della balanopostite, anche se essa si è risolta da piu di 10 giorni? È preferibile prolungare il trattamento consigliato con la crema triderm fino alla scomparsa dei sintomi o è meglio sospendere l'applicazione di creme e aspettare che la situazione si risolva da sola?

Grazie!
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Gentile utente,

Questa sintomatologia può essere ascrivibile ad un decorso post infettivo di una balanopostite: orbene sarà molto opportuno che lei si rechi dal suo venereologo fiducia al fine di effettuare il controllo posta terapia ed escludere altre patologie o mantenimento di infezione.
Per ulteriori informazioni può scegliere nel sito

www.balanopostite.it

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore!
Ho effettuato nuova visita venereologica in cui mi è stato confermato che l'infezione è stata debellata, ma che permane una abnorme secchezza della zona(forse causata dalla terapia cortisonica) che porta alla formazione di chiazze eritematose e lieve gonfiore del prepuzio. Anche secondo il Suo parere eritema e gonfiore possono essere imputabili al solo decorso della candidosi(posto per certo che, come ha stabilito il mio venereologo, la natura di questa nuova irritazione non è infettiva)? Mi è stato prescritto un gel idratante

Grazie della disponibilitá
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Prego e saluti!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa