Utente 381XXX
Salve

L'estate scorsa ho cominciato ad avere un eritema sulla pelle del pene che ricopre il glande (non faccio riferimento alla parte interna ossia quella che è a contatto con la mucosa ma proprio la parte esterna); nel punto dove c'era l'eritema la pelle (che tra l'altro era più stretta del normale) mi si spaccava formando una piccola crosta ... poi il problema si è risolto ma dallo scorso autunno in quella zona ho una macchia bianca (lunghezza 1 cm e larghezza 0,5 centimetri) che non mi da alcun fastidio (in pratica mi accorgo che ce l'ho solo quando mi capita l'occhio sopra) ; il venereologo mi ha detto che è vitiligine e mi ha prescritto 1 mese di Clobesol unguento (1 volta al giorno) più 2 mesi di terapia di mantenimento con 2 giorni consecutivi per settimana. Son trascorsi 10 giorni dall'inizio della terapia (lo so, è un pò poco) ma non vedo cambiamenti ...

Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

Se la diagnosi è vitiligine del pene, saprà anche che le terapie sono difficili e complesse e non di certo ci si può aspettare un miglioramento dopo 10 giorni. Molto utile aggiornarsi con il suo specialista.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it