Utente 969XXX
Salve! Sono un ragazzo di 22 anni.
spero mi possiate dare una mano, è la prima votla che scrivo su un forum del genere. Andrò sicuramente a farmi vedere dal mio dottore, ma prima vorrei sapere se voi avete un idea di quello che posso avere. Mi sono accorto sveglaindomi la mattina che sull asta del pene ci sono due punti dove è presente un escrescenza dura, soto pelle, idolore.
La forma e le dimensioni non sono enormi, ma sono evidenti in quanto si nota questo rigonfiamento. La forma è piu o meno lunga e stretta. Toccandolo è molto duro e diventa piu evidente a pene eretto. una di queste è situata appena sotto il glande un po sulla sinistra del pene, l altra evidente quasi al centro dell asta. Assomigliano un po a delle piccole cisti, ma non ne sono sicuro in quando nella mia vita ne ho avuta solo una e tanti anni fa. Spero di aver dato una speigazione utile, attendo notizie
grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MIRABELLA ECLANO (AV)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Potrebbe trattarsi di semplici cisti sebacee. Comunque prima va a fare la visita e prima sarà rassicurato.
Saluti Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica Estetica
www.claudiobernardi.it
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#2] dopo  
Utente 969XXX

grazie per la repentina risposta.
Cmq stamani ho notato che sembrerebbe diminuito il gonfiore in un punto... l altro invece sembra essere rimasto uguale a ieri. Ho notato però che questo rigonfiamento è situato sul prolungamento di un vena o arteria, ora non so bene, molto spessa e che sembra essere un po tutta molto gonfia, tanto che normalmente non è evidente, ma in quel punto sembra come se fosse "ostruita" e quindi piu gonfia e dura ripsetto al resto. è possibile che possa essere una vena ingrossata? e nel caso, che significherebbe? da cosa puo essere dipeso?
cmq oggi pomeriggio ho appuntamento dal dottore, vi farò sapere con piu precisione. grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu

24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCI (BA)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Solo una visita dermatologica puo' chiarire la natura della neoformazione da te descritta,peraltro non molto chiara.Saluti

[#4] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
caro amico,
mi associo al parere saggio dei colleghi ed insisto sulla necessità di una ispezione diretta della forma , dimensioni, colore etc etc della nodularità da lei denunciata, ad opera di un dermatologo.
saluti e molti auguri
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it

[#5] dopo  
Utente 969XXX

si infatti è quello che farò! oggi pomeriggio andrò a farmi fare una visita per capire di cosa si tratta! vi rignrazio cmq per la disponibilità e vi terrò informati!
a presto

[#6] dopo  
Utente 969XXX

Salve!
Oggi pomeriggio sono andato a farmi vedere dal mio dottore!
A parer suo si tratta di una piccola ciste o accumolo di grasso. Mi ha rassicurato che è solo sotto pelle e non nel corpo cavernoso! Per ora mi ha consigliato solo di aspettare una settimanetta e di no metterci nulla sopra. Dovrebbe sparire da sola, nel caso continui a persistere allora è meglio una visita piu accurata da un dermatologo. Vorrei sapere anche un vostro parere, se la cosa vi convince e se puo essere esatta! non perchè non mi fido del mio dottore, che anzi è da tanttissimi anni che ci conosciamo, ma solo perche sono un po preoccupato!
vi ringrazio ancora una volta...

[#7] dopo  
Utente 969XXX

scusate l insistenza, ma mi sto preoccupando, tanto che domani prendo un appuntamento con un dermatologo!

ora la situazione è piu chiara, non so se considerarla un fatto positivo o meno... lo lascio giudicare a voi.
Prima avevo notato solo una piccolo rigonfiamento, che sembrava essere una piccola ciste, come anche il mio dottore ha detto, però stamani la situazione si è modificata molto.
Ora è ben visibile una vena molto spessa gonfia, che al tatto risutla essere dura, che parte dal centro dell asta e risale su fino ad arrivare sul retro del glande, in prossimità del frenulo. In questo punto si sentono anche,sotto pelle, altri piccole escrescenza dure.

Per questo ho deciso di andare direttamente dal dermatologo. Spero non sia nulla di grave. Ho paura che possano essere condilomi o cmq qualche malattia... capisco la difficolta nel darmi un opinione a riguardo senza una visita, ma spero che mi possiate, nell attesa della mia visita, rispondere. Vi ringrazio ancora anticipatamente. cordiali saluti.

[#8] dopo  
Utente 969XXX

buongiorno! sono di nuovo io...
sono appena tornato dalla visita. Mi sono fatto vedere da uno specialista in Urologia. Mi ha diagnosticato una piccola trombosi alle vene del pene, data da eccessivo sfregamento; cosa che poterbbe essere, dato che ho avuto il disturbo uno o due giorni dopo un rapporto con la mia ragazza.
La terapia consiste nel mettere nella zona interessata due volte al giorno, mattina e sera, un po di Lioton gel a base di eparina sodica.
Dopo quanto dovrei guarire piu o meno? devo cmq stare a riposo...?
vi ringrazio e mi scuso per la mia insistenza.
cordiali saluti.