Macchie bianche

Buongiorno, vorrei sottoporvi questa problematica:
A settembre del 2005 sono stato affetto da due piccoli condilomi situati in zona prepuzio. Ho applicato un liquido a base di estratti d'erbe denominato warts no more ottenendo dopo circa un mese la completa guarigione come confermatomi dal dermatologo.
Da qualche settimana a questa parte ho notato sul prepuzio delle macchioline bianche.
Consultatomi nuovamente con il dermatologo quest'ultimo ha escluso qualsiasi forma di affezione dovuta a batteri o miceti (la pelle è infatti completamente integra, è solo depigmentata). La mia domanda è la seguente: è possibile che questa sorta di vitiligine sia stata provocata dal prodotto che ho utilizzato? E in questo caso potrebbe essere reversibile? Ringrazio molto per la cortese risposta
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
ogni terapia aggressiva, può esitare con esiti discromici (ipercromici od ipocromici) che non necessariamente sono da mettere in correlazione con la vitiligine.
Cari Saluti
Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Le macchie bianche possono essere ascritte al Lichen sclerosus e Atrophicus, che trova la sua origine nel papilloma virus, condilomi, la terapia omeopatica ha ottimi risultati, sia nei confronti del Papilloma, che nei confronti del Lichen, importante è che abbia rapporti protetti soprattutto nei confronti del partner precedente, ma anche con quelli futuri.
[#3]
Dr. Amedeo Guagnano Dermatologo 149 1
Non parli di vitiligine se prima non è stata diagnosticata esattamente come tale. E' un'entità nosologica ben definita. Ogni trattamento, con topici o con terapia fisica, comunque può dare esiti discromici. Ne riparli con il Suo dermatologo. Saluti

Dott. Amedeo GUAGNANO
Ufficiale Medico A.M.
Specialista in Dermatologia e Venereologia
San Severo (FG) - via Vieste, 8
tel. 3479011375

[#4]
Dr. Marcello Stante Dermatologo, Medico estetico, Perfezionato in medicine non convenzionali, Chirurgo plastico 516 5
caro amico,
rispondo, come dovuto, solamente a te non dilungandomi su quanto altro leggo tra le risposte. concordo con i colleghi Dermatologi su tutto.
probabilmente si tratta di una banale ipopigmentazione post-infiammatoria se le macchie sono esattamente nella stessa sede dei condilomi.
saluti

Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it
www.reteimprese.it/9291
tel 339-3567228

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le risposte.
Ad un nuovo consulto dermatologico, il medico mi ha detto trattasi di liche scleroticus. Visto che non vi sono infiltrazione e la pelle del prepuzio e del glande appare semplicemente depigmentata, mi ha consigliato di non intraprendere alcune terapia o a mia discrezione di utilizzare protopic 1%. Che ne pensate di questa terapia, può funzionare e far ripigmentare le macchie? Potrebbe il lichen invece continuare ad espandersi e portare a conseguenze più gravi?
Ringrazio in anticipo per le risposte che mi darete e che mi saranno di grande aiuto
[#6]
Attivo dal 2006 al 2009
Perfezionato in medicine non convenzionali
Il protopic è sotto osservazione dell'FDA americano, perchè può provocare lifomi.
Il lichen sclerosus trova la eziologia nella Borrelia e nel Papilloma Virus, che vanno cercati. La terapia consiste nello stimolare il sistema immunitario, con il genoma a diluizioni appropriate a portare via i virus ed i batteri. Se rimangono nelle cellle, potrebbero causare danni irreparabili, con il tempo. Confermo, come già sritto, che il problema non va trascurato.
SAluti moschinialberto@medicitalia.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa