Utente 323XXX
Salve gentili dottori,

Sono preoccupato riguardo il protrarsi degli effetti collaterali prodotti dall'isotretinoina.
Vi spiego la situazione...

Ho finito 8 mesi fa il secondo ciclo di isotretinoina, ho fatto 2 cicli, uno di 8 mesi e un'altro di 6, l'intervallo tra i due è stato nel periodo estivo dove mi è stato consigliato di non prendere il farmaco.
Dall'inizio del primo ciclo fino alla fine della cura ho avuto solo ed esclusivamente i seguenti effetti collaterali: Secchezza viso, secchezza labbra e perdita capelli.

La secchezza del viso è guarita prontamente alla fine del secondo ciclo, ma la secchezza delle labbra e la perdita dei capelli no.
Il problema è sopratutto la secchezza delle labbra. Da quando ho iniziato il primo ciclo tutti i giorni devo usare la crema più volte al giorno, ho provato per qualche giorno a non usare nessuna crema, ma la secchezza era diventata atroce e il dolore quando aprivo la bocca era insopportabile. Da circa 1 anno ho cambiato crema sono passato al "Blistex", mi trovo bene anche con questa crema il problema è appunto che se non la usassi le mie labbra riprenderebbero a seccare fino a spaccarsi. Nell'ultima visita di controllo ho parlato con il dermatologo di questo problema, secondo lui le labbra avrebbe sviluppato una forma di dipendenza da questa crema, come se le labbra avessero necessità di questa crema. Mi ha quindi dato un'altro tipo di crema ultra-riparatrice che non dovrebbe contenere nessun agente chimico particolare da come ho capito, ma solo elementi idratanti (La crema in questione è la A-Derma Avoine Rhealba) Nonostante però stia usando da settimane questa crema se non la uso per qualche ora ho bisogno di andarla a rimettere proprio come il Blistex.

Volevo quindi chiedere un consiglio a voi, se qualche vostro paziente ha avuto effetti così duraturi in particolar modo la secchezza alle labbra e come consigliate di risolvere la situazione. Vi assicuro che è molto fastidioso dover ricorrere urgentemente alla crema dopo mangiato e in ogni altra situazione.


Spero in una risposta

Grazie
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Non è mai successo a me , ma obiettivamente un razionale c'è in quello che ha detto il collega. Potrebbe essersi, in ogni caso ,aggiunta una cheilite da contatto , assimilabile ad una dermatite -mucose , dovuta al contatto con sostanze contenute nei "burro cacao " ed emollienti utilizzati. Anche la su zione e lo strappamento di pellicina può aver contato.
Segua I dettami del suo medico e tenti di resistere senza manipolare o mordere le pellicina , mettendo solo ciò che è consigliato.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 323XXX

Salve dottore,

Riapro questa discussione per darle qualche aggiornamento.

Nonostante siano passati 5 mesi dal consulto e circa 2 anni dall'inizio del ciclo la situazione non è cambiata.
Continuo ad usare la crema A-Derma Avoine Rhealba circa 1-2 volte al giorno. Ho riprovato a smettere di usarla per circa 10 giorni ma la secchezza era diventata insopportabile ed ho ripreso.
Non la uso molte volte al giorno al massimo 2 o 3, ma è comunque fastidioso in particolare perchè anche se ho la crema ho qualche diffocoltà ad aprire totalmente la bocca dovuta alla secchezza.
Vorrei veramente poter risolvere questo problema, ma non trovo una soluzione.
Lei saprebbe consigliarmi qualcosa?

La ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Purtroppo io non posso darle suggerimenti pratici,non avendola vista ,e tantopiu'essendo un fatto che normalmente non avviene. Come impressione direi che si tratta di un sintomo che probabilmente va ricollegato a qualche cofattore o variabile (da individuare)suo personale. Deve essere individuato in visita,e potrà certamente far gestire la cosa al suo dermatologo ,senza problemi
Cordialità.
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)