Utente 478XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 23 anni e dall'età di 11 anni soffro di acne che varia di minimi sfoghi a veri e propri bubboni in tutto il viso .
il primo dagli 11 anni ai 15 avevo un classico sfogo da crescita solo sulla fronte
dopo un anno e mezzo di viso particolarmente pulito hanno ricominciato a riuscire ma con effetti molto più devastanti in tutto il viso
ho provato di tutto visite, analisi , creme , dermatologi di ogni tipo finchè mi sono arresa alla classica cura della fantomatica pillola per 6 mesi dove il mio viso è rifiorito.
la smisi per 1 anno e mezzo finchè nel 2016 ha ricominciato ancora in tutto il viso ma stavolta delle forti cisti sotto tutto il mento
di nuovo ripresi la pillola per un anno fino a due settimane fa...
Ho voluto smetterla perché mi comporta brutti effetti collaterali e perché è una cosa che personalmente odio profondamente.
Da una settimana mi stanno uscendo uno o due brufoli qua e la ed ho una paura terrebile che possa ricominciare.
NON SO PIU COSA FARE CONTINUO A PIANGERE DA 13 ANNI PARLO CON LE PERSONE GUARDANDO IL PAVIMENTO DA QUANTO MI METTE A DISAGIO QUESTO MIO PROBLEMA E MI PERDO TANTE COSE SOLO PER LA VERGOGNA DI FARMI VEDERE STRUCCATA!
AIUTATEMI!
P.S. MANGIO SANISSIMO, EVITO PIU CHE POSSO GLI ALCOLICI E STO ATTENTA A TANTI TIPI DI ALIMENTI ANCHE PERCHE' COL TEMPO PUR DI CAPIRE COSA MI FACESSE MALE HO ELIMINATO TANTI TIPI DI CIBO DALLA MIA ALIMENTAZIONE E ORA NE SONO INTOLLERANTE

MI HANNO CONSIGLIATO COME ULTIMA SPONDA UNA PASTIGLIA CHE ANDREBBE PRESA PER UN ANNO INCONCOMITANZA CON LA PILLOLA MA NON VOGLIO PERCHE' COMPORTA , ANCH'ESSA TANTISSIMI EFFETTI COLLATERALI
QUALI : LA DEPRESSIONE, FORTE SECCAMENTO DELLA PELLE, LABBRA SPACCATE A SANGUE E POSSIBILE PERDITA DI CAPELLI!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

Da ciò che leggo - in linea telematica -lei potrebbe avere un’acne nodulo cistica.

Comprendo ogni parola che scrive poiché l’acne è una malattia sociale importante.

Le consiglio - da Dermatologo che si occupa di questa malattia da tanti anni, di scegliere uno specialista di fiducia e iniziare a ssieme a Lui un percorso di comprensione.

Comprendere bene il tipo di Acne e la gravità oltrechè eventuali condizioni (es ormonali) associate, è il viatico per migliorare e sconfiggere questa malattia.

Parlate anche di terapie strumentali associabili (es luce pulsata medicale con manipolo Acne)

La saluto caramente.
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it