Utente 490XXX
Egr. Dottori
Sono un ragazzo di 22 anni.
Per qualche anno, circa 5, ho avuto la cattiva abitudine di trazionare, e frizionare, (soprattutto durante lo studio e momenti di stress) i capelli in alcune aree del cuoio capelluto.
Ormai sono circa tre mesi che non sono più avvezzo a questo vizio. Le aree che ero solito stressare appaiono più rade, tuttavia pare ci siano diversi capellini che stanno iniziando a spuntare.
La mia domanda è se, oltre a sospendere lo stress meccanico e aspettare che i capelli ricrescano, vi sia una terapia coadiuvante da seguire, magari shampoo particolari o integratori.
Grazie in anticipo.
Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Potrebbe anche essere utile dare qualche topi co stimolante ,ma per certo la assenza della causa,cioè la trazione ,dovrebbe già essere sufficiente.
Ne parli naturalmente con il suo dermatologo
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Dottor Griselli La ringrazio per la gentile risposta.
Durante un colloquio con il mio medico di base, ho colto l'occasione per parlargli della questione. Dunque, lui ha contattato un suo amico dermatologo che ha consigliato, per aiutare la ricrescita, di utilizzare uno shampoo stimolante a base di caffeina di nome alpecin.
Lei ritiene che sia utile, oppure posso fare a meno di utilizzarlo?
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Può tranquillamente utilizzare il prodotto consigliato dal collega.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
Utente 490XXX

Dott Griselli, Le sono grato per la sua disponibilità.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 490XXX

Buonasera Dottor Griselli,
Un po' in apprensione per la mia condizione mi sono informato su internet e ho letto che in caso di alopecia da trazione/tricotillomania può essere utilizzato il minoxidil. La mia situazione è affine a queste due condizioni cliniche, vista la mia ormai accantonata abitudine di stressare meccanicamente i capelli, che ahimè ha provocato un diradamento. Nell'ultimo mese pare vi siano dei miglioramenti, tuttavia mi chiedo se sia necessario utilizzare anche il minoxidil. Avrebbe un effetto terapeutico semplicemente velocizzante la crescita, oppure potrebbe far ricrescere dei capelli che a causa del danno meccanico si sono atrofizzati ma che con la semplice astensione dalla trazione non ricrescerebbero?
Attendo un Suo riscontro
Cordialità

[#6] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Esistono anche altri farmaci ,come da studi presentati agli ultimi congressi, anche perche ' il minox avrebbe certamente una azione sul ciclo pilare di accelerazione ,ma naturalmente deve cessare la azione nociva.
Il mio consiglio ,veramente spassionato,è di farsi seguire da un dermatologo esperto di Tricologia ,perché la materia e affrontare queste patologie è cosa complessa e richiede spesso terapie integrate e coordinate.
Questo nella ottica di ottenere successi duraturi.
Cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#7] dopo  
Utente 490XXX

Dottor Griselli La ringrazio per la gentile e puntuale risposta.
Certamente seguirò il suo consiglio e mi recherò quanto prima da un dermatologo.
Purtroppo la situazione, come anche Lei ha detto, è complessa e delicata e l'apprensione che ne derviva non è trascurabile.
Il mio maggior timore è che la semplice astensione dalla azione meccanica non basti per far ricrescere alcuni follicoli che magari sono stati atrofizzati, da qui deriva il mio dubbio sulla necessità di adottare particolari terapie adiuvanti la ricrescita.
Cordialità