Utente 938XXX
Egregi e gentilissimi medici, vorrei porvi una domanda: sono una ragazza con i capelli castani e gli occhi castani, la pelle è chiara, al sole i primi giorni la mia pelle diventa arrossata per poi prendere abbronzatura, in tre settimane al mare divento abbastanza scura; il mio quesito è: sul naso ho sin da piccola delle efelidi che durante l'inverno si sbiadiscono e in estate ingrandiscono, sono poche. Può la presenza di efelidi determinarmi come fototipo 2 anzichè 3??? quindi sono sensibilissima al sole? e melano-compromessa? i miei genitori non hanno efelidi e a me sono poche.Scusate per il disturbo. buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Il fototipo è il tipo di risposta della pelle nei confronti del sole e delle sorgenti di raggi UV. Generalmente le persone chiare, con efelidi, tendono a scottarsi maggiormente rispetto alle persone olivastre. Questa però non è una regola fissa. Esistono infatti persone chiare, che riescono ad avere una buona tintarella e soggetti con pelle scura che si scottano alle prime esposizioni. Infatti nelle moderne definizioni di fototipo, le caratteristiche fenotipiche del paziente (es. occhi azzurri, capelli rossi, efelidi, etc) hanno solo un valore indicativo, mentre molta importanza viene attribuita alle caratteristiche anamnestiche del soggetto al momento della visita dermatologica. Nella razza caucasica, avremo così almeno 4 fototipi:

Fototipo I: si scotta sempre e non si abbronza mai;
Fototipo II: si scotta spesso e si abbronza con difficoltà;
Fototipo III: si abbronza bene e si scotta raramente;
Fototipo IV: si abbronza bene e non si scotta mai;

Il rischio di scottatura si riduce man mano che passiamo dal fototipo I al fototipo IV e le buone regole di fotoesposizione andrebbero osservate sempre. Il sole, preso bene è un ottimo alleato della pelle e della salute in genere, l'importante è evitare di scottarsi. Già in primavera può effettuare una visita specialistica presso il Suo dermatologo di fiducia per un checkup cutaneo ed un eventuale programma di prevenzione per evitare reazioni indesiderate per la prossima estate. Cordiali saluti.
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#2] dopo  
Utente 938XXX

grazie mille dottore per la sua risposta. Ma il fatto di avere efelidi in viso implica sensibilità di tutto il corpo o localizzata? nel senso, leggendo un oò sui siti, ho poca eumelanina solo sul naso a in tutto il corpo? scusi ancora.