Utente 109XXX
Buongiorno a tutti,
sono un ragazzo di 22 anni con un moltissimi nevi di varie dimensioni soprattutto su schiena e petto. In questo periodo ho notato la formazione di altri nevi di piccole dimensioni (in particolare sull'addome e sulle braccia), tali nevi sono stati controllati molto recentemente tramite una visita dermatologica (a cui mi sottopongo regolarmente ogni anno, data la mia situazione) e sono risultati non a rischio. Vorrei però avere dei chiarimenti su varie questioni che mi preoccupano (soprattutto per questioni estetiche) e di cui non ho avuto chiarimenti dal mio medico.
Ora ogni volta che vedo un leggerissimo punto sulla pelle temo che sia un nuovo nevo "in via di sviluppo", è possibile che sia così?
Posso aspettarmi che la crescita di nuovi nevi diminuisca con l'avanzare dell'età?
Per quanto riguarda l'evoluzione dei nevi già esistenti devo aspettarmi un aumento della loro grandezza, anche considerevole?
E' possibile una regressione del numero di nevi (o della loro dimensione) con il passare degli anni?
Oltre ai nevi ho sulla pelle delle piccolissime macchie rosso acceso (per questo avrei ipotizzato che siano di origine vascolare), simili a piccoli nevi, del diametro inferiore al mm, contorni regolari e leggermente rilevate. (A volte se ne formano di nuove). Cosa sono? E' possibile che anch'esse siano nevi in formazione?
Gradirei davvero avere informazioni su questi argomenti, studio medicina ma spesso i libri sono poco approfonditi su questi argomenti (penso sia normale che si concentrino su aspetti clinicamente più rilevanti), per quanto riguarda internet le informazioni sono contrastanti (come spesso succede). Vorrei solo avere un'opinione qualificata e (per quanto possibile) definitiva, senza essere liquidato con un "tu non preoccuparti" come successo con il mio medico.
Se possibile sarei interessato anche a eventuali articoli o studi clinici.
Vi ringrazio anticipatamente.
Buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Caro futuro collega, cerco di rispondere alle tue domande, nella speranza di poterti in qualche modo esserti utile. Come ben sai, l'unico modo per sapere se i propri nei sono tranquilli o meno, è quello di effettuare periodicamente una visita dermatologica mediante dermatoscopia (cosiddetta nevoscopia o mappa dei nei). In questo modo oltre alle caratteristiche cliniche dei singoli nei (es. Asimmetria, Bordi, Colore, Dimensioni, Evoluzione, etc) è possibile valutarne anche gli aspetti dermatoscopici non visibili alla semplice osservazione. Come da tua richiesta ti lascio un mio recente articolo sull'utilità della dermatoscopia su http://www.ildermatologorisponde.it/mappa_dei_nei.html
I nevi, generalmente tendono ad aumentare di numero nell'età adulta, per poi diminuire negli anziani. Per quanto riguarda i piccoli elementi rossi, con buona probabilità si tratta dei cosiddetti angiomi rubino (il nome della pietra preziosa) con ulteriori spiegazioni utili su http://www.ildermatologorisponde.it/fibromi_penduli.html e sono di origine vascolare.
L'unico modo per stabilire se un neo è semplicemente un neo è quello di rivolgerti al collega dermatologo a te più vicino, in modo da toglierti ogni dubbio, evitando pareri a distanza, spesso poco attendibili ai fini diagnostici. L'osservazione diretta (anamnesi, esame obiettivo, eventuale dermatoscopia, etc) rimane insostituibile. Ti faccio i miei più sentiti in bocca al lupo per i tuoi studi di Medicina e per la tua carriera. A presto... Antonio!!!



Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#2] dopo  
Utente 109XXX

La ringrazio della risposta! Gli angiomi rubino sono esattamente quello che descrivevo, avendo una conferma mi sento molto più sicuro.
Per quanto riguarda l'aumento del numero dei nevi cosa dovrei aspettarmi in termini quantitativi? E' possibile la comparsa di molti nevi di grandi dimensioni? Perchè in questo caso, avendone già tanti sarebbe davvero un problema estetico, in quanto ne ho già la schiena praticamente costellata, se aumentassero sarebbe davvero inguardabile.
Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Le modalità di comparsa di nuovi nevi dipende da diversi fattori (familiarità, fototipo, scottature solari, etc) ed è pertanto imprevedibile a distanza. Non è detto che negli anni debbano necessariamente comparire tantissimi nei, in ogni caso, un controllo ambulatoriale periodico, permetterà di togliersi ogni dubbio. Cordiali saluti.
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#4] dopo  
Utente 109XXX

La ringrazio ancora.
Buona giornata!