Utente 125XXX
Buongiorno,innanzitutto volevo complimentarmi con voi medici per l'ottimo servizio che con questo sito state offrendo a noi "pazienti telematici"...vi ho scoperto da pochi giorni e ne sono rimasto entusiasta!
Riassumendo molto brevemente la mia condizione: sono un ragazzo di 26 anni che da 11 soffre di acne, principalmente su schiena e petto (fino a 22 anni), ora collo e spalle...dato l'elevato numero di anni spesi inutilmente a lottare con questa infame patologia cutanea, dato il fatto che non non sono mai guarito in modo definitivo e dato che sono un curioso per natura, vorrei chiedere: cos'è che determina le recidive nell'acne? Effettivamente, quando un dermatologo trasmette al paziente la convinzione che l'acne che lo affligge è guarito, che cosa intende? In definitiva, come fa un dermatologo ad essere convinto di aver sconfitto definitivamente l'acne di un paziente?
Vi chiedo questo anche perchè dopo numerose visite dermatologiche, presso differenti dermatologi, dopo una classica guarigione lampo all'assunzione dei medicinali prescrittimi (pochi mesi), al cambio di terapia in altrettanti pochi mesi sono sempre tornato al punto di partenza; lo stesso ho potuto riscontrare nella serie di consulti che ho letto su questo sito in cui mi capita frequentemente di trovare post di pazienti affetti da recidive, anche dopo anni di cure e terapie varie...
Infine ultima domanda: è vero che intorno ai 40 anni, almeno per gli uomini, l'acne tende statisticamente ad eclissarsi fino a scomparire completamente?
Ringrazio nuovamente per l'attenzione che mi potrà essere dedicata.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Di acne si può soffrire effettivamente anche sino a 30 anni
Le acni tardive sono quelle che compaiono dopo circa i 25 anni in pazienti che mai prima di allora avevano sofferto di tale disturbo.E' vero solitamente dopo i 40 anni di acne si guarisce.S'intende un paziente guarito di acne quando non presenta più tale disturbo(non parlo di qualche foruncolo che può ripresentarsi di tanto in tanto).Naturalmente in tutti i casi vanno esclusi disturbi endocrini che potrebbero stare a monte di tale affezione cutanea poichè se presenti vanno trattati.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena