Utente 126XXX
Gent.dottore

A mia moglie,48 anni 54Kg 1,64 m di altezza in seguito ad accertamenti è stata riscontrata una glicemia glicata di 6,0 anche se il valore della glicemia a digiuno è sempre risultato nella norma (90-92)
Il laboratorio che ha effettuato l'esame,l'ha messa in allerta sostenendo che tale valore 'borderline' quasi sicuramente è dovuto ad un andamento non proprio normale della glicemia.
Mia moglie,(di carattere molto ansioso)si è subito "armata" di kit per la misurazione della glicemia e dopo una miriade di test,ha scoperto che circa 2ore dopo i pasti,(non sempre però, anche mangiando allo stesso modo)sale a circa 160 e anche 180,ma per un tempo brevissimo,infatti, per esempio,dopo circa 15 minuti da 182 il valore scende a 150 e dopo altri 15 sotto i 140.Nell'arco della giornata invece non ha mai riscontrato valori anomali.
Come ci si deve comportare in questi casi?Sono dannosi questi picchi anche se di breve durata e non quotidiani?Inizialmente si pensava ad errori strumentali ma poi è stato fugato ogni dubbio in merito.
Ringraziandola per l'attenzione.
CORDIALI SALUTI

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
intanto concordi col Suo Curante una curva glicemica ed insulinemica, dalla quale potrebbero emergere delle informazioni più precise al riguardo.
Cordialmente.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!