Utente 481XXX
Salve. Desidero qualche parere addizionale. Facendo un quadro generale dagli anni 2000 fino ad oggi, ho avuto sempre una glicemia che oscilla fra i 93-94-95 mg/dl con diminuzioni a 79 e picchi a 101, solo ultimamente ho dosato anche l'insulinemia ed è risultata 16,8 μU/ml. Premetto che ho sempre fatto tanto sport, ho un fisico atletico e a periodi alterni muscoloso (alterni perchè non mancano infortuni) poichè da qualche anno a questa parte pratico body building. Sono Nutrizionista da circa 2 anni, e anche se non ho mai stilato per me un preciso piano alimentare, vi assicuro che nella mia vita non è stato fatto mai nessun eccesso di alimenti poco salubri, quasi mai mangiato junk food, e ho un palato molto più attratto dagli alimenti proteici e non zuccherini. Sono stato ultimamente da un edocrinologo per una iperprolattinemia borderline (probabilmente causata dall'utilizzo di finasteride protratta per anni per alopecia androgenetica; adenoma o altre cause sono state escluse) e chiesto spiegazioni riguardo pure questa glicemia. Lui mi ha detto che è tutto ok, e anche mio padre (chirurgo ormai in pensione) continua a tranquillizzarmi dicendomi che la glicemia è nei range. Personalmente ritengo che questi valori siano un campanello di allarme, per un qualcosa che probabilmente non arriverà mai per lo stile di vita che mantengo, ma penso che sia giusto, che un medico mi consigli almeno di non trascurare mai attività fisica e alimentazione, o addirittura che mi consigli di agire in maniera ancora più incisiva li dove ho le competenze per farlo (sport e alimentazione). Perchè da come mi ha risposto, sembra che se si è nei range o 70 o 110, è la stessa cosa, è una cosa soggettiva. Mi date un vostro parere? O magari consigliarmi di rivolgermi a qualche altro medico?
Aggiungo anche che i prelievi non mi mettono a mio agio, la vista del sangue mi disturba.
Saluti e grazie

[#1] dopo  
Dr. Daniele Merlo

24% attività
12% attualità
0% socialità
RIBERA (AG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Gentile signore,i range di normalità della glicemia sono al di sotto di 100mg/dl. Tra 100 e 125 si parla di alterata glicemia a digiuno.Mentre se la glicemia è per due prelievi superiore a 126 si può diagnosticare il diabete.
Cordialmente
Dr. Daniele Merlo
https://www.studiomedicomerlo.com

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Salve e grazie per la risposta.
Scusi ma se provo a calcolare l'indice HOMA, mi risulta di ben 3,98 considerando che il prelievo in cui ho dosato l'insulina a 16,8 μU/ml, la glicemia era 96 mg/dl. Insomma a me risultano pure normali i valori singoli, ma letti assieme attraverso l'indice HOMA risultano quasi il doppio del massimo. A giorni controllerò l'emoglobina glicata.