Utente 166XXX
Salve,
sono un giovane di 28 anni, da poco ho scoperto di essere un iperomocisteico(nn so se è corretta la forma scritta).
In famiglia ci sono altri casi, ma quello con il valore piu alto sono proprio io; spero sia un abbaglio degli analisti, in quanto seguo una dieta ipocalorica da circa un anno, con molta verdura, frutta, solo fesa di tacchino(in quanto poverai grassi).
Le mie pecche:
1) FUMO (20 SIGARETTE AL GG)
2) CAFFE' (ALMENO 5 AL GG)
Nel periodo precedente alle analisi, ho assunto PRIXAR, poi cleanil, con flavucil o qualcosa del genere, per curare una rinofaringite, che mi opprimeva dato il senso di "corpo estraneo" in gola.
Comunque alla luce di ciò domando:
il valore dell'omocisteina ha potuto essere influenzato dall'assunzione di quegli antibiotici(nn perchè siano proprio quegli antibiotici la causa ma la molecola in genere degli antibiotici nn permette lo smaltimento dell'omocisteina).
Da circa un anno ho una parestesia sulla gamba sinistra ma solo su una zona(frontale sopra ginocchio), ma da risonanza magnetica alla testa ed alla schiena nn è risultato esserci niente di grave.
Vi sono grato per una risposta rilassativa, perchè nn dormo più la notte. grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'omocisteina deriva dal metabolismo della metionina amonoacido della carne. Il valore alto richiede un trattamento con ac folico, previo accertamento del valore dei folati, per farlo abbassare; non vedo relazione con gli antibiotici che ha preso; cerchi poi di fumare di meno . Ne parli con il suo medico
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 166XXX

la ringrazio per la sua celerità.

Quindi se ho ben capito dovrei almeno per il momento eliminare la carne dalla mia dieta?

Il pesce? tipo tonno, frutti di mare e altri?

E poi potrei anche integrare la terapia che mi è stata prescritta con integratori alimentari?(CEBION)

E' vero che alcune sostanze di questi integratori alimentari potrebbero essermi nocivi?

La ringrazio di nuovo per l'attenzione accordatami.

saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non eliminare ma ridurre la quota di carne, il pesce va benissimo ma non crostacei ricchi in colesterolo e poi molta frutta e verdura. Il prodotto da lei citato va bene e non le porta problemi, ma, comunque, se non c'è carenza vitaminica, è inutile.
Un saluto

A. Baraldi