Utente 176XXX
salve, scrivo perchè ho un problema che da tanto ormai mi angoscia. spero di essere esaustiva con il mio racconto, in caso contrario provvederò a integrare. scrivo in maniera schematica, dato che gli eventi sono tanti.
MARZO 2008: a seguito di un forte mal di gola, senza febbre, riscontro un ingrossamento del linfonodo sx, tanto grande che si vedeva ad occhio nudo anche senza che piegassi il capo: ho effettuato una terapia antibiotica e una visita all'infettivologo il quale mi ha prescritto delle analisi DA CUI RISULTAVA UNA MONONONUCLEOSI (IgG mag 120 IgM 5,97 - EBNA Igm Assenti) pregressa, anticorpi per toxoplasmosi e citomegalovirus, e tante altre analisi(HIV compresa) che non potrei riportare ma da cui emergeva solo questa mononucleosi. in più mi prescrisse una tac collo e torace, eseguita con e senza contrasto, da cui non è risultato nulla se non questi linfonodi che nel frattempo erano regrediti.
tuttavia ho continuato ad avere episodi di tonsilliti, mal di gola, con e senza febbre, curati con antibiotici.
GENNAIO 2009: ho eseguito 2 visite, una da un medico specializzato in medicina interna che mi ha rassicurato, dicendo che sono linfonodi reattivi. l'altra dal "miglior" ematologo della mia regione, che dopo avermi visitato e analizzato la mia situazione che emergava dalle analisi, mi ha solo prescritto una ecografia completa dei linfonodi di collo e ascelle a distanza di 3 mesi, senza però che in quest 3 mesi dovessi prender medicine, per valutare la situazione effettiva dei linfonodi. questo il risultato dell'ecografia:1)PRESENZA DI ALCUNI LINFONODI A MORFOLOGIA OVULARE AUMENTATI DI VOLUME IN SEDE ASCELLARE BILATERALMENTE, DEI QUALI IL PIù VOLUMINOSO DI 17MM DI DIAM MAX. 2)PRESENZA DI DIVERSE LINFOADENOPATIE A MORFOLOGIA OVULARE LATEROCERVICALE E SOTTOMANDIBOLARE BILATERALMENTE DELLE QUALI LA MAGGIORE è DI 23MM DIAM MAX. GHIANDOLE PAROTIDI E SOTTOMANDIBOLAREI PER VOLUME ED ECOSTRUTTURA.ADIACENTI ALLE GHIANDOLE PAROTIDI SI OSSERVANO ALCUNE LINFOADENOPATIE A MORFOLOGIA OVOLARE 8MAX 16 MM DIAM MAX). L'ematologo mi ha detto nulla, di stare tranquilla, nel caso ripetere. solo questo. successivamente ho effettuato visite all'otorino, per una sinusite cronica che periodicamente curo,e per problemi alle cavità delle tnonsille, ma anche l'otorino mi ah detto che i linfonodi non sono clinicamente apprezzabili.
a luglio 2009 ho avuto episodi cronici di placche alla gola con febbre, curate con antibiotici e rocefin.a settembre 2009, ho subito l'asportazione del dente del giudizio. ad oggi sono ancora preoccupata però perhcè i linfonodi persistono, uno a sx,sul collo(quello originario), tuttavia molto ridotto, e uno a dx, proprio sotto l'arcata dentaria.
i miei problemi con le tonsille sembrano risolti con un vaccino(ismigen), a i linfonodi ci sono e io li sento, aggravati da una forte cervicale che mi fa sentire tutto indolenzito.
le scrivo perchè ormai, dopo 2 anni e mezzo,speravo di poter risolvere,e questo mi angoscia.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Problemi di tonsille possono poratre ad ingrossamento dei linfonodi con aspetto reattivo, ma tutti i medici consultati l'hanno tranquillizzata ed anch'io , in relazione alla situazione , mi sento di farlo. I linfonodi possono permanere un poco ingranditi anche per lungo tempo ma questo non deve allarmare
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 176XXX

grazie per la tempestiva risposta, le scrivo qualche altro particolare, che non ho potuto allegare prima per mancanza di caratteri.
sin dal primo episodio a marzo 2008 e fino agli inizi del 2009, senza aver mai letto nulla di medico, ho ripetutamente sudato la notte, tanto da dovermi svegliare per cambiare maglietta. questo ora non accade più ma ai tempi non avevo dato la giusta importanza dato che non conoscevo questo sintomo. secondo lei cosa vuol dire? io ora non sudo più, non ho subito grandi perdite di peso, ma spesso mi sento stanca. può dipendere dalla mononucleosi? e sopattutto dai valori delle analisi può capirsi se l'ho contratta molto tempo fa o appena prima di questo fenomeno? infatti qualche mese prima del primo episodio una mia amica stretta l'aveva contratta.
inoltre ho subito l'asportazione di 2 denti del giudizio.
ad oggi ho un linfonodo evidente se piego la testa a sx anche se molto diminuito rispetto all'inizio. e altri 2 o 3 (così li avverto al tatto) a dx, ma non sul collo, ma sotto la mandibola.
ho fatto, come le dicevo, cure con antibiotici, cortisone (perchè sono allegergica) addirittura una scatola intera di deltacortene prima di eseguire la tac con contrasto data la mia allergia, ma nulla. saranno pure diminuiti ma ci sono. e oggi non mi fanno nemmeno più male, li avverto solo come fastidiosi se li tocco.
cosa ne pensa della loro dimensione come evidenziata dall'ecografia da me riportata in precedenza??
dimenticavo, da piccola ho subito l'asportazione delle adenoidi.
la ringrazio in anticipo

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Per la mononucleosi non è recente ; i linfonodi possono ingrandirsi anche per problemi dentali; ripeto che possono rimanere un poco aumentati di volume per tempi lunghi, ma non vedo assolutamente nulla di preoccupante, stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 176XXX

Gent.mo dott.Baraldi,
torno a scriverle nonostante le sue rassicurazioni per chiederle una consulto su qualcosa che stavo leggendo qui su internet. E' possibile che un linfoma non dia riscontri su analisi del sangue? per quel che m riguarda le analisi sono sempre state "buone", ma leggendo queste cose su internet torno a preoccuparmi anche perchè i linfonodi sono esattamente ancora dove le avevo detto.
ho avuto lo scorso mese un altro episodio di tonsillite curato con antibiotico e in questi gg ho effettuato delle analisi del sangue (ves emocromo con formula, e pcr) presctittemi dall'otorino. sto aspettndo i risultati.
secondo lei la tac che ho effettuato 2 mesi dopo la comparsa dei primi linfonodi (maggio 2008) è bastante? se ci fosse stato qualcosa l'avrebbe già evidenziato o è necessrio procedere ad altri accertamenti??sono passati 2 anni e mezzo, avrei dovuto fare altro? o avrei già dovuto avere dei sintomi nel caso di linfoma?? la prego mi rassicuri, non faccia come l'ematologo da me consultato che mi disse "sei laureeata in giurisprudenza, quindi troppo intelligente per farsi impressionare"...

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
L'emocromo in un linfoma può presentarsi alterato ma può anche essere il contrario, cioè normale, per lo meno nelle fasi iniziali; ora quello che fa testo per l'accertamento di linfoma sono la visita medica e gli esami strumentali, biopsia ecc; di certo i linfonodi all'ecografia hanno aspetto diverso da quello reattivo, quindi, nel suo caso specifico, non vedo problemi in tal senso
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 176XXX

io la biopsia non l'ho mai effettuata, solo la tac appena dopo la prima comparsa. è passato ormai tanto tempo e di esami del sangue ne ho fatti tanti, anche l'emocromo è stato ripetuto a agosto 2009, marzo 2010 e ora (ma attendo i risultati). se ci fosse stato qualcosa, almeno in tali ultimi esami si sarebbe visto?? se sono passati 2 anni e mezzo dai primi linfonodi, credo che "lo stadio iniziale" sia piu che superato, o no?
la tac, con il referto da me indicato nella prima o seconda richiesta, potrebbe essere risolutiva in tal senso?? o dovrei effettuare altri accertamenti?
i linfonodi, ora, non sono più dolenti. al massimo in presenza di tonsilliti li sento indolenziti, ma non si ingorssano più. cosa vuol dire??
grazie davvero tanto

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Secondo il mio parere non deve effettuare altri esami; quelli fatti escludono un linfoma
Un saluto

A. Baraldi