Utente 177XXX
Ho effettuato qualche mese fa una visita di controllo salute generale sangue+urine. L’esito dell’esame del sangue è stato il seguente:

EMOCROMOCITOMETRICO
Leucociti 4,52
Eritrociti 5,36
Emoglobina 15,4
Ematocrito 43,3
Volume Cellulare Medio 80,8
Contenuto medio di Hb 28,7
Concentr. Media di Hb 35,6
Indice di anisocitosi 12,9
Piastrine 194
Volume delle piastrine 9,2

FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili *40,1
*1,81
Linfociti 51,5
2,33
Monoliti 5,3
0,24
Eosinofili 2,9
0,13
Basofili 0,2
0,01
Nota: presenza di rari linfociti attivati

Successivamente il medico esaminando i risultati mi ha consigliato di fare ulteriori analisi, con un impegnativa che riportava la descrizione Emocromo+Formula. I risultati sono stati i seguenti:

EMOCROMOCITOMETRICO
Leucociti *4,32
Eritrociti 5,10
Emoglobina 15,2
Ematocrito 42,2
Volume Cellulare Medio 82,7
Contenuto medio di Hb 29,8
Concentr. Media di Hb 36,0
Indice di anisocitosi 12,7
Piastrine 200
Volume delle piastrine 9,0

FORMULA LEUCOCITARIA
Neutrofili *43,3
*1,87
Linfociti 47,2
2,04
Monoliti 6,7
0,29
Eosinofili 2,3
0,10
Basofili 0,5
0,02

Vorrei avere delucidazioni sulla lettura che è stata fatta sulle prime analisi. Era opportuno fare un secondo prelievo? I valori asteriscati vanno tenuti sotto controllo?

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
C'è una lievissima inversione di formula che sta rientrando con i secondi esami; spesso questo può avvenire per forme virali anche inapparenti e questo spiegherebbe i pochi linfociti attivati, stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi