Utente 979XXX
Buon giorno vorrei un parere sul risultato dello striscio periferico:
l'analisi immunofenotipica della componente B linfocitaria periferica CD19+che è risultata pari al 29% del materiale cellualre nucleato(52% della quota linfocitaria), ha evidenziato una sottopopolazione B con restrizione clonale per le catene leggere delle Slg (fenotipo Kappa, densità intermedia), CD5 e CD 23 negaiva, coesprimenti gli antigeni CD20(densità intermedia), CD79b, CD499d; l'espressione degli antigeni CD10, CD38, FMC7 è risultata negativa;
la residua quota di linfociti T esprime conservato (CD4>CD8) rapporto CD4/CD8, ma ridotta espressione dell'antigene CD8 (CD4= 24.7%, CD8=6.3%)

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' stata fatta una biopsia osteomidollare ?
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 979XXX

La biopsia osteomidollare è stata fatta a dicembre 2009 e andava bene. Questo tipizzazione è stata appena ripetuta in quanto oltre ad uan malattia linfoproliferativa di tipo B ( diagnosticata con lo striscio periferico di dicembre 2009) da maggio 2009 sono comparse delle papule (2-3) alla volta sugli arti superiori o inferiori che rimangono per circa un mese e poi scomapiono. Queste papule sono state indicate come papulosi linfomatoide a luglio 2010 ed il dermatologo ha chiesto a gennaio 2011 una nuova tipizzazione.
Grazie
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Visto che c'è questo sospetto di papulosi linfomatoide , io farei dei controlli presso un centro specializzato ed a Milano ve ne sono parecchi. Ci tenga informati
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 979XXX

Grazie, dr Baraldi.
La diagnosi di papulosi linfomatoide è stata fatta presso l'istituto dermatologico di via Pace a Milano, mentre quella di malattia linfoproliferativa b tipo LNH presso il policlinico san Matteo di Pavia.
La ripetizione dello striscio è stata richiesta dal dermatologico in quanto incomaptibile con la prima tipizzazione di dicembre 2009, nella quale non venivano menzionati i linfociti T. Nella tipizzazione appena condotta invece si parla anche dell'espressione dei CD 4 e CD8.
E' possibilei che mio marito abbia due patologie diverse, ovvero una malattia linfoproliferativa B ed una papulosi linfomatoide?
L'emocromo ricalca i risultati di 6 mesi fa, ovvero tutti valori nella norma fatta eccezione per l'inversione della formula ( ormai presente dal 2007) . La betamicroglobulina è 1480 limite <1800. Che significato ha?
Giovedì abbiamo la visita in via Pace. L'aggiornerò sicuramente. Posso intanto chiderLe un parere sulle mie domande?
La ringrazio nuovamente e La saluto

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non credo a due patologie diverse; vediamo cosa le diranno alla visita di giovedì
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 979XXX

Boun giorno dr Baraldi.
Il professore del dermatologico di via Pace, analizzando l'emocromo, l'ecografia, la tipizzazione, i valori di LDH e di beta 2 microglobulina e la papula comparsa sull'addome inferiore , ha detto che si tratta di paulosi linfomatoide. Egli sostiene comunque che mio marito abbia in primis la malattia linfoproliferativa B e nell'ambito del disordine linfocitario anche la papulosi linfomatoide. Che cosa ne pensa?
Grazie
Cordiali saluti
p.s. sabato andiamo sall'ematologo.

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, va bene la visita ematologica, ma che valori ha l'emocromo di suo marito ? Ancora è stato fatto un banalissimo striscio periferico con valutazione morfologica , non immunofenotipo, dei linfociti ?
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 979XXX

l'emocromo, mostra tutti valori normali ad eccezione della formula leucocitaria che risulta invertita (linfociti 52%).
Ma Lei sospetta un linfomma T pleomorfo?
Le chiedo questo perchè una biopsia di una papula fatta a giugno 2010 ha dato questo esito, ma poi non è stata considerata autorevole in base al decorso delle papule che compaiono più o meno ogni 3 mesi e scompaiono nel giro di 4 settimane e sulla base dei risultati della tipizzaizone e dell'emocromo.
Cosa ci consiglia e soprattutto quale è il suo parere?
Grazie
Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Devo dire che allo stato attuale c'è ben poca chiarezza ed ho anche dubbi sul discorso della sindrome linfoproliferativa B, proprio per un emocromo normale con soltanto un aumento linfocitario ; non c'è un quadro definito. Ci faccia sapere quando avrà fatto la visita ematologica che le consiglio di fare presso un centro specializzato
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 979XXX

Buon giorno dr Baraldi. Direi che allo stato attuale siamo in un ginepraio. L'ematologo del San Matteo di Pavia ha detto che è compatibile una situazione di distrettualizzazione di due tipologie di malattia: sangue periferico malattia linfoproliferatica B e cute papulosi linfomatoide.
Tuttavia non essendo soddisfatti della diagnosi ci siamo rivolti ad una affermata oncoematologa dell'ospedale Niguarda che ha confermato la malattia linfoproliferativa B ed ha suggerito di far verificare il vetrino relativo alla biopsia cutanea ( eseguita a giugno 2010 in via PAce a Milano con diagnosi di linfoma T pelomorfo citotossico CD 30+ ) presso l'anatomia patologica di PAvia.

Cosa ne pensa?
Grazie
Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Fate come vi è stato detto; a parer mio sussiste poca chiarezza ed è opportuno andare a fondo della situazione
Un saluto

A. Baraldi