Utente cancellato
Anzitutto spero di aver scelto giusto il tema "ematologia" e voglio ringraziare anticipatamente chiunque, partecipe a questo splendido forum, può aiutarmi nel trovare spiegazione a quanto mi accade.

RIFERIMENTI PERSONALI: uomo, 37 anni, 178cm x 80kg, non fumo, non bevo, non uso sostanze, vita sedentaria ma assolutamente regolare, alimentazione sana ed equilibrata da 18 mesi (prima mai), bevo solo acqua, pochissimo vino ai pasti (1/4 lt. una volta a settimana), poca carne, abbastanza pesce, molta verdura, frutta a colazione, un espresso al giorno; a parte l'uso di lenti correttive mai ho avuto alcun problema di salute significativo, l'ultima volta che ho assunto farmaci su ricetta risale a diversi anni fa. In famiglia ho esperienza di diabete (acquisito) da parte di mio padre (deceduto) e di 4 infarti, ho perso mia madre l'estate scorsa per tumore al pancreas, ho due fratelli sani (mia sorella è decisamente obesa ma sana).

EVENTI DEGNI DI NOTA: dalla primavera del 2007, dopo un periodo che non esito definire di profonda depressione legata a problemi lavorativi e di stress nel 2006, ho iniziato a trovare soddisfazione nel lavoro e senza accorgermene ad aumentare gradualmente di peso fino ad arrivare a settembre 2009 a ben 96kg. Sotto indicazione medica, ho assunto Reductil e Meridia 10mg (Sibutramina) 28cps X 4 scatole con pause di 15gg da una all'altra e tanto è bastato per buttar giù 18kg in c.ca 6 mesi portandomi quindi a 78kg nel marzo 2010 stabilizzandomi successivamente tra gli 80 e gli 82kg e cambiando radicalmente alimentazione. Ho considerato l'uso di sibutramina una vera manna dal cielo perché mi ha aiutato a "cambiare" e riportare equilibrio nella mia vita che tutt'ora mantengo. Nell'esate 20: al di là delle personali opinioni, conscio di fare una stupidaggine e con l'ambizione di "limare" altri 2/3 chiletti ho assunto alcune compresse di "Li Da Dai Dai Hua" e "Sibustat" entrambi farmaci di provenienze parallele a base sibutramina. Mentre ho subito eliminato il primo perché mi dava forti sensi di alterazione e confusione con il secondo ho ritrovato le stesse corrispondenze con il buon vecchio Reductil tuttavia con scarsi risultati e pertanto ho sospeso anche con quello.

A seguito di un forte litigio a settembre 2010, ho iniziato ad avvertire dolore al torace parte sx, formicolio accentuato al braccio sx e, dopo alcuni giorni, mi sono recato al PS. Per farla breve dal settembre fino ad oggi faccio esami del sangue e l'unico valore sballato (tutto il resto è perfetto) è il D-Dimero che non scende sotto i 1150 su 250 con vette di 1400. Continuo ad avere sensazione di pressione (non dolore) intercostale all'altezza del cuore, fatto visite da internista, cardiologo, esami, ECG, RX torace, tutto assolutamente normale, NO segni di trombi.
Bevo tanta acqua (>3lt al dì) ma dicono che non ho diabete. Come poter stringere il cerchio?

Grazie ancora e davvero scusatemi per quanto riesco ad essere prolisso, ho usato tutti i caratteri disponibili.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Posso solo dire per quello di mia competenza di non ricorrere mai al fai da te in campo farmacologico ma di seguire sempre le indicazioni del medico. Il dimer test può aumentare in tante situazioni e potrebbe essere in causa anche la sibutramina che , con una certa frequenza, può dare disturbi cardiovascolari . Di più non si può dire su questi dati
Un saluto

A. Baraldi