Utente 184XXX
Egr. dott Baraldi,
come da Lei consigliato mi sono rivolto ad un ematologo che mi ha fatto sottoporre ai seguenti accertamenti:
- dosaggio eritropoietina sierica
-ldh
-eritropoietina latticodeidrogenasi
-rx torace
-emogas analisi
-ec. addominale con particolare riguardo alla milza (con misurazione dei diametri splenici)ed alle loggie renali
-cardioaspirina
-mutazione V617F del gene JAK 2
Tutte le suddette analisi sono risultate negative o nella norma compreso il JAK 2.
Al momento il medico ha deciso di non procedere alla biopsia del midollo(l'idea mi terrorizza), di controllare il valore dell'ematocrito ogni 30 giorni e mi ha consigliato, inoltre, una donazione del sangue e di bere molto.
Cosa ne pensa?
Mi perdoni, inoltre, Dottore ma ho dimenticato di chiedere al mio medico ogni quanto posso effettuare la donazione e quanto dura l'effetto della stessa nel valore dell'ematocrito.
La ringrazio per la risposta tranquillizzante che mi diede la scorsa volta e La saluto con gratitudine.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Già risposta in altro consulto
Un saluto

A. Baraldi