Utente 198XXX
A mio padre a 40 anni gli è stata diagnosticata la policitemia vera, oggi a 50 si è trasformata in mielofibrosi in fase florida. La terapia in atto è tiklid  2 al g. Oncocarbide 4 al giorno e comunque l' ematocrito è 50. Quale puó essere l'evoluzione successiva?

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Un quadro di policitemia vera può negli anni avere un'evoluzione in mielofibrosi poiche, in parole semplici, il midollo osseo , dopo avere prodotto tanto, come globuli rossi, si esaurisce e viene sostituito da tessuto fibroso. Una situazione di mielofibrosi porta ad una riduzione progressiva , nel tempo, della funzionalità midollare ma non si possono fare ipotesi sui tempi
Un saluto

A. Baraldi