Utente 231XXX
salve,giorni addietro riferendo pruriti bruciori e fitte nella zona genitale e nel basso ventre il mio medico mi prescriveva analisi del sangue e delle urine.premetto che chiedo questo consulto essendo il mio medico in ferie per il ponte della festività dell'immacolata e per questo mi permetto di "scomodare" la vostra gradita disponibilità.Avendo ritirato le analisi noto che l'ematocrito è leggermente basso 41.2 (su valori 42/54),ma cosa che mi preoccupa notando l'elevata differenza dai valoridi riferimento è l'ige totali (metodo lia) dove riscontro un valore di 131 su valori di riferimento da 10.10 a 52.
A tal proposito esplicito l'aver sofferto in passato di prostatite e da bambino ho un'orticaria che non si capisce a cosa sia dovuta,spesso mi sono sentito rispondere da fattori ambientali o atmosferici o anche da ansia (cosa che escludo visto che i primi sintomi sono venuti fuori che avevo 5 o 6 anni)
a cosa possono essere dovuti questi valori sballati?puo' dipendere anche dal fegato avendo in passato in concomitanza della prostatite avuto anche un'epatosteatosi?
i provvedimenti da prendere sono anche nel campo dell'alimentazione?
certo di una vostra risposta porgo cordiali saluti manifestando tutta la mia gratitudine per la vostra disponibilità

[#1]  
Dr. Gino Alessandro Scalese

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
Incremento delle IgE sono correlati ad una situazione di allergia che può anche essere di tipo alimentare perciò è necessario verificare la sostanza alla quale si è allergici con opportuni test allergologici se non già eseguiti; per le minime variaizoni in basso dell'ematocrito se non associato ad altre alterazioni non porrei particolari preoccupazioni.
Cordiali saluti
Gino Scalese