Utente 575XXX
Salve, sono Davide un ragazzo di 23 anni, vi racconto la mia storia.
L’estate del 2006 ebbi delle infezioni alle vie urinarie e all’orecchio che mi portarono febbre a 39, in più sempre nella stessa estate, il mio cane mi stacco la falangetta del dito medio mano destra e fui operato. L’infezione all’orecchio scomparve con la cura di antibiotici mentre l’infezione alle vie urinarie scomparve da sola, o meglio, bevevo parecchia acqua al giorno, senza cura di antibiotici perché il mio medico curante mi disse di sospendere la cura degli stessi avendoli presi parecchi in quel periodo, soprattutto per l’infezione all’orecchio e per l’operazione. Feci anche un ecografia all’addome , tutto nella norma, dopodiché non avevo più nulla.
A settembre 2007 feci analisi del sangue ed urino cultura, tutto nella norma.
 A novembre 2007 mi sono accorto di avere 3 linfondi inguinali ed ho fatto una prima ecografia sia ai linfonodi che allo scroto:
Ecografia del 01/12/2007
“A carico dell’emiscroto destro si riscontra la presenza di scroto lita di mm3, libero e mobile.
Testicoli in sede naturale, regolari per forma, contorni e dimensioni ad eco struttura ghiandolare omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Epididimi regolari per dimensione ed eco struttura.
Non ectasie dei vasi venosi del plesso pampiniforme.
Non versamento endobursale.
In sede inguinale sono evidenti bilateralmente alcuni linfonodi moderatamente megalici, ad eco struttura omogenea e conservata, iperplastico reattivi, delle dimensioni max di circa 11 x 4.5 a destra e mm 12 x 5 a sinistra. “

 Dopo aver fatto l’ecografia ho fatto le analisi del sangue e delle urine il 03/12/2007:

Esame delle urine
Colore II Vogel
Aspetto opalescente
Ph 5,5
Esame Chimico
Glucosio assente
Albumina assente
Emoglobina assente
Corpi Chetonici assenti
Bilirubina assente
Urobilinogeno assenti
Nitriti negativo
Peso specifico 1.020
Esame Microscopico
Mucopus assente
Emazie assenti
Leucociti rari (3-5 p.c.)
Clindri non visti
Cellule rare
Granuli assenti
Batteri assente
Lieviti assenti
Cristalli raru urati amorfi
LDH (lattico deidrogensi) 238mU/ml
Esame emocromocitometrico
Globuli rossi (RBC) 4.720.000 /mmc2
Globuli bianchi (WBC) 7.100 /mmc
Emoglobina (Hb) 15,2 gr/dl
Ematocrito (Ht) 43,1 %
MCV 91,2 fL
MCH 32,2 pg
MCHC 35,3 %
Piastrine (PLT) 308.000 /mmc
Formula Leucocitaria
Neutrofili 49,5 %
Linfociti 40,3 %
Monociti 8,8%
Eosinofili 1,4%
Basofili 0,0%
VES 3 mm
PCR 1 mg/L
Anticorpi Anti Toxoplasma IgG <10 Ul/ml
Anticorpi Anti Toxoplasma IgM assenti
Beta 2 microglobulina sierica 1.4 mg/l
Urinocultura L’esame colturale eseguito su terreni elettivi e selettivi ha evidenziato che trattasi di campione STERILE.
Fibrinogeno 229 mg%

&#61656; Ho fatto un ecografia all’addome completo 18/12/07:
Fegato in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, senza ipertofia del lobo caudato.
Ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Colecisti in sede, alitiasica, a pareti normospesse con alcuni adenomiomi adesi alle pareti ( il maggiore di cira mm 5)
Non ectasie delle vie biliari e dell’asse splenoportale (mm 11)
Milza in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni, ad eco struttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Diametro bipolare splenico massimo mm76.
Pancreas regolare per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura ghiandolare omogenea.
Non ectasia del Wirsug.
Reni in sede, simmetrici, regolari per forma, contorni e dimensioni, ad ecostruttura parenchimale omogenea, senza evidenza di lesioni focali.
Conservato e simmetrico lo spessore parenchimale renale.
Non Ectasie delle vie urinarie escretrici.
Vescica ben distesa fisiologicamante, asonica, a pareti normospesse, senza evidenza di lesioni parietali infiltrative e/o aggotanti nel lume.
Prostata simmetrica, regolare per morfovolumetria (DT mm 41), ad eco struttura omogenea.
Aorta addominale regolare per calibro e decorso.
Non evidenti tumefazioni linfonodali addomino-pelviche eco percepibili.
Non versamento liquido endoaddominale libero e/o saccato.

Fatto ciò, mi sono recato da un urologo, che ha letto tutta la documentazione domandandomi se avessi avuto tagli cutanei e rispondendogli che ho avuto piccoli tagli sul pene fatto con un rasoi elettrico, dovuto alla depilazione fatta a giugno 2006.
Poi gli ho detto che a volte quando urino mi sento bruciare il glande. Ho la sensazione che il prepuzio, o meglio dove fuoriesce l’urina, si arrossisca e si gonfi leggeremente. L’urologo mi ha dato una cura di cyproxin 1000 mg dopo pranzo e orudis supposte 100 mg la sera, per una settimana per tre mesi. Ho iniziato la cura verso la fine di dicembre ora devo continuarle a fine gennaio e febbraio dopodiché devo riandare dall’urologo.
Il 15/01/08 ho fatto un'altra ecografia all’addome per gli adenomiomi alla colecisti il referto è stato:
Colecistosi iperplastico adenomiomatosica da rivalutare nel tempo e modesta modificazione del rene destro compatibili con esiti di pregresso processo pielonefrico.
Oggi 12/02/08 continuo ad avere i linfonodi, in più ho consulatato il chirurgo per gli adenomiomi alla colecisti che mi ha ribadito , come del resto ha detto l’ecografista, di tenerli sotto controllo.

Questi linfonodi mi hanno seccato, anche perché mi sono usciti anche sul collo ma sono piccolissimi , oltre alla zona inguinale. Ho anche una piccola febbricola che varia la mattina 36,4 e il pomeriggio 37,2 per poi la sera scomparire. Io pratico palestra 3 volte alla settimana e non faccio usa di integratori. Spero di avervi dato una panoramica generale della mia situazione. Cosa mi consigliate di fare con questi linfonodi e con questa febbricola?

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Linfonodi di natura reattiva sono frequenti in molte condizioni e rappresentano una reazione dell'organismo ( sistema immunitario ) a vari stimoli aspecifici ( batteri, virus, allergeni ecc. ); tanto per fare un esempio un banale mal di denti può far ingrandire quelli sottomandibolari. L'unica cosa che farei, naturalmente d'accordo con il suo medico, è il dosaggio degli anticorpi anti EBV ( EBNA e VCA ).
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 575XXX

Carissimo dr. Arduino Baraldi
Volevo informala dell'Ecografia del 16/02/2008:
Ecotomografia stazioni linfonodali superficiali
Diverse tumefazioni linfonodali con caratteri flogistico reattivi si rilevano a carico delle stazioni superficiali. I linfonodi maggiori si rilevano:
in sede laterocervicaledestra di mm 7,5 x 3;
in sede laterocervicale sinistra di mm 12 x 5, mm 8,5 x 4 e mm 12 x 5;
in sede sovraclaveare destra di mm 8 x 3;
in sede ascellare sinistra di mm 13 x 7;
in sede inguinale destra di mm 10 x 5 e mm 9 x 5;
in sede inguinale sinistra di mm 12 x 4,5.
Tiroide in sede, regolare per forma, contorni e dimensioni.
Ecostruttura ghiandolare omogenea, senza evidenza di formazioni nodulari.

&#61656; Analisi del 14/02/08:
Esame emocromocitometrico
Globuli rossi 4.710.000
Globuli bianchi 4.300
Emoglobina 14.4
Ematocrito 43.5%
MCV 92.3
MCH 30.7 pg
MCHC 33.2%
Piastrine 282.000/mmc
Formula Leucocitaria
Neutrofili 47.8%
Linfociti 42.5%
Monociti 8.1%
Eosinofili 1.6%
Basofili 0.0%
VES 2 mm
PCR 1.0 mg/L
FATTORE REUMATOIDE 1.5 Ul/ml
STREPTOZYME TEST 100 U/S
ANTICORPI ANTI ROSOLIA IgG 201 Ul/ml
ANTICORPI ANTI ROSOLIA IgM <0.08
ANTICORPI ANTI CITOMEGALOVIRUS IgG IMMUNOENZIMATICA <6 UA/ml
ANTICORPI ANTI CITOMEGALOVIRUS IgM assenti
ANTICORPI ANTI HERPES I E II IgG assenti
ANTICORPI ANTI HERPES I E II IgM assenti
ANTICORPI ANTI HIV assenti
URINOCULTURA L’esame colturale eseguito su terreni elettivi e selettivi ha evidenziato flora batterica totale di 5.000 germi/ml appartenenti al genere GRAM POSITIVI.
TAMPONE TONSILLARE L’esame colturale eseguito su terreni elettivi e selettivi non ha evidenziato germi patogeni

Fatto ciò cosa mi consiglia di fare ... non vorrei prendere antibiotici a vuoto (tipo il cyproxyn 1000) in più ho sempre questa febbricola che non va via anzi persiste ogni giorno sempre più, creandomi un leggero mal di testa e un accaldamento soprattutto nella zona ascellare. La temperatura oscilla: la mattina 36,8 dopo una mezz'ora 37,2, la sera scende del tutto meno e si staziona a 36.
Ho consulatato anche un otorino che mi ha trovato un placca sulla tonsilla sinistra. Però ho fatto il tampone e , come lei ha letto , è risultato negativo. Dovrò fare altri analisi ? Alcuni "medici" mi hanno consigliato di rimanre così ... non dovrei pensarci ! Ma io , penso , che per essere usciti i linfonodi vuol dire che c è qualcosa che nn va nel mio corpo e mi stanno avvertendo! Voglio arrivare fino alla fine di questa storia ci deve essere una risposta.
La ringrazio anticipatamente. In attesa di un suo consiglio.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

tra i tanti esami fatti non vedo la ricerca anticorpi contro il virus Ebstein Barr (EBV) sia come EBNA che VCA. Le consiglio di fare anche questa ricerca.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 575XXX

Analisi del 20/02/08:
MONOTEST negativo
ANTICORPI ANTI VIRUS DI EPSTEIN-BARR EBNA
EBNA IgG assenti
EBNA IgM assenti
IgG ANTI HAV <15 mUI/ml
IgM ANTI HAV assenti
HBsAg assente
HBsAg assenti
HBcAb assenti
HBeAg assente
HBeAb assenti
HCV assenti
TSH 1.5 mcu/ml
FT3 6,5 pmol/l
FT4 16.3 pg/ml
TIREOGLOBULINA 1.0 ng/ml
ANTicorpi anti tireoglobulina 0.25 UI/ml
Anticorpi ANTI PEROSSIDASI TIROIDEA 0.10 u/ml

Queste sono le nuove analisi. I mal di testa non ci sono più, almeno per oggi, per il resto la mia temperatura è arrivata massimo a 36,8. I linfonodi ci sono sempre. Io mi domandavo se questi linfonodi potessero essere sorti a causa delle mie infezioni all'orecchio sinistro e alle vie urinarie avute nell'estate del 2006, ed rimarranno così per sempre...un altra domanda è questa febbricola che ho da un mese e mezzo...Penso di essermi fatto tutte le anlisi necessarie... Secondo lei come dovrei comportarmi? spetto una sua risposta. Grazie mille dottore

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

le analisi da lei fatte non evidenziano problemi particolari; ritengo alla luce di tutto ciò che l'ingrossamento di questi linfonodi sia un fatto reattivo a forme infiammatorie- infettive da lei avute in precedenza; i linfonodi, ripeto , si possono ingrandire anche per un mal di denti. Io ripeterei, tra qualche tempo gli esami principali, cercando di stare tranquillo.

Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 575XXX

Caro dottor Arduino Baraldi,
la ringrazio moltissimo del tempo che mi ha offerto. Ammiro molto tutti i dottori di questo sito che offrono il loro tempo e il loro parere gratutitamente senza pretendere nulla in cambio, anzi solo un semplice Grazie. Quindi non le mando un solo Grazie ... ma mille volte Grazie!
Davide

[#7] dopo  
Utente 575XXX

Carissimo dottore,
Il 21/02/08 ritornai nuovamente dall’otorino facendoci leggere il risultati dell’ecografia e delle analisi e facendoci notare che avevo da due giorni un dolore in basso della gola dov’è la tiroide e che non riuscivo neanche a deglutire. L’otorino mi ribadì che non dovevo prendermi nulla dicendomi che voleva rivedermi da due mesi.

Il 17/03/08 ebbi febbre, vomito e mal di stomaco per tutta la notte. La febbre arrivò ad una temperatura massima di 38,6, presi la tachipirina 1000 e passò. Il mal di stomaco lo ebbi per altri 2 o 3 giorni però senza vomitare. Per il volmito presi il prasil a cp.
Il 21/03/08 feci la gastroscopia trans-nasale il cui referto è stato:

&#61656; ESOFAGOGASTRODUODENOSCOPIA (accesso trans-nasale) 21/03/08:
ESOFAGO: Nella norma per decorso,calibro ed aspetto della mucosa. Cardias in sede, beante.
STOMACO: Pareti distendibili. Lago mucoso limpido. Assenza di alterazioni organiche intrinseche del fondo, del corpo, dell’antro. Si eseguono prelievi per Hp-test. Piloro pervio.
DUODENO: Bulbo con mucosa congesta, priva di soluzioni di continuo. Tratto discendete integro.
CONCLUSIONI: Duodenite bulbare. Hp-test Rapido: Negativo.

Il medico che mi fece la gastroscopia lesse tutta la mia cartella clinica, soffermandosi molto sui linfonodi e dicendomi , secondo lui, di fare altri accertamenti del tipo: recolonscopia ed l’enteroscopia con video capsula. Ed infine mi disse che se questi linfonodi non scomparivano, avrei dovuto farmi la biopsia ad un linfonodo.

Il 25/03/08 ebbi mal di gola e un fortissimo raffredore che mi portarono mal d’orecchio lato destro. Così il 27 /03/08 mi recai stesso il pomeriggio dall’otoiatra che mi riscontrò un otite media.
Mi diede una cura di octegra 400 mg da prendere la sera lontano dai pasti per 5 giorni, deltacortene 25 mg compresse da prendere 1 cp dopo colazione ed infine formistin 10 mg 1 cp da prendere a digiuno nel pomeriggio

Un infettivologo mi ha consigliato addirittura di ricoverarmi per due giorni in ospedale per fare analisi ancora più specifiche riguardanti sia i linfonodi che la febbricola.

Cosa dovrei fare secondo lei? I linfonodi sono sempre palpabili sia all'inguine che al collo (veda su l'egografia) devo farmi la biopsia?
Ed inoltre questa febbricola che varie sempre da 36,6 e dopo un pò , circa mezz'ora 37,1, cosa mi consiglia di fare altri accertamenti? Oppure dovrei ricoverarmi? Questa febbricola mi fa venire un leggere mal di testa e in più un accaldamento all'intero addome. Oramai sono 3 mesi che è presente come del resto anche i linfonodi.
In attesa di una sua risposta.
Cordiali saluti!

[#8]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Per sua tranquillità può eseguire una biopsia linfonodale, anche se i suoi esami non evidenziano problematiche particolari, quindi penso sempre che sia un problema di natura reattiva ( linfonodale )
Un saluto

A. Baraldi