Utente 876XXX
Egr. dott. mio padre 90 anni tra 15 giorni ha da qualche anno le piastrine basse ,dapprima 120.000 poi 90.000 6 mesi fa 75.000 ora 59.000 .Tutti gli altri valori dell' emocromo erano giusti ora invece i globuli bianchi sono scesi a 2020. I globuli rossi 4070.I neutrofili 66.I linfociti 25. Gli altri esami sono pure stati sempre nella norma ora invece la creatinina è un pò alta 1,58(v.n.0,70-1,20) e la azotemia 59(v.n.35-50) Il medico curante dice che si tratta di aplasia midollare tipica delle persone molto anziane e non sono valori preoccupanti.Aggiungo che mio padre è lucidissimo e sta bene. Posso stare tranquilla? Capisco che vista l'età che ha ci sono poche cure ma vorrei sapere se non c' è niente da fare e che prospettiva di vita (inerente a questa malattia ha),cioè l'aplasia può causare la morte a breve? Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nell'anziano la funzione midollare si riduce anche considerevolmente, però , per avere certezza della cosa, occorrerebbe fare un puntato midollare. Le consiglio una visita ematologica per una valutazione in tal senso
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 876XXX

Egr. dott.
.prima di tutto grazie della sua risposta e del suo consiglio.La mia idea è questa : è giusto sottoporre una persona di 90 anni ad esami invasivi? specialmente se poi cure non ce ne sono? Creandogli ansia e facendogli capire che gli resta poco da vivere?
Sinceramente non so che fare! Anche perchè il suo medico è contrario e gli ha detto che i valori soni normali e gli ha prescritto delle fiale di Dobetin una la settimana.Volevo porle un altra domanda : se non fa il puntato midollare e si lascia la cosa in sospeso quanto gli resta da vivere?
Se fa il puntato midollare che cure ci sono a questa età?
La ringrazio ancora per la sua disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sicuramente, quand'anche si stabilisse che la funzione midollare è notevolmente ridotta per mielofibrosi, cioè sostituzione del ressuto midollare con tessuto fibrotico che non produce più le linee cellulari, non si attuerebbe terapia, vista appunto l'età ed il fatto che non esistono terapie , se non palliative, in questa patologia. Riguardo le aspettative di vita non ci si può certo pronunciare ma posso dirle che anche con i valori di emocromo di suo papà si può andare avanti per lungo tempo; parlatene con il vostro medico
Un saluto

A. Baraldi