Utente 238XXX
Salve. A fine ottobbre 2009 i medici hanno scoperto che soffro di piastrinopenia. Sono stata ricoverata x una settimana in ospedale e durante mi hanno fatto tanti test ma niente ha rilevato il perchè ho le piastrine molto basse.
Mi hanno dato le monuglobuline (forse mi sbaglio un po sul nome) e le piastrine sono arrivate a 240mila la dopo una ventina di giorni sono di nuovo scese. Ho preso cortisone ma non ha aiutato x niente.

Siccome ho tanti altri sintomi mi chiedevo se magari il problema viene da tutta un'altra causa x esempio un parassita o che ne sò io...

x esempio di tanto in tanto ho dei crampi nell'ano quando vado in bagno e a volte mi esce un pò du sangue.
Ho dei forti dolori addominali a volte x cui il mio medico di famiglia mi ha dato dei antiacidi xk pensa sia gastrite (xò non mi ha fatto nessun test).
Ho delle ciste nel seno e anche qualcosa ascolare più verso la ascella (non mi ricordo il nome esatto) e ho avuto almeno una ciste su una ovaia.

Sò che trammite internet non è facile dare una diagnosi ma magari qualcuno ha qualche idea?

ps. esistono medicine da prendere ogni giorno x aumentare le piastrine? o le così dette "pappe" se un giorno voglio avere un figlio?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Per piastrinopenia (o trombocitopenia o ipopiastrinemia) si intende una quantità di piastrine (o trombociti) circolanti inferiore a 150.000/mm3 (valori di riferimento 150.000 - 400.000/mm3).

Le cause di piastrinopenia sono varie e numerose. Alcune di esse sono ereditarie, altre sono acquisite cioè compaiono dopo la nascita.

Chiaramente va ricercata la diagnosi, cosa non possibile con un consulto on-line.

Deve rivolgersi in un centro specialistico idoneo, magari su consiglio del suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it