Utente 251XXX
Precedenti malattie/storia clinica esame emocromocitometrico :
WBC -GLOBULI BIANCHI 14,10
LINFOCITI 8,60
NEUTROFILI %34,60
LINFOCITI %60,90
MONOCITI %3,50
GAMMA 0,76
GLI ALTRI VALORI NELLA NORMA
Esami ripetuti mensilmente dal gennaio 2012 confermati. Tranne una periartrite accentuata alle spalle salute molto buona. Sono però molto allarmata dai dati su riportati. C'è da preoccuparsi?

Attendo con ansia un vostro parere.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non vi sono valori di "allarme" se non l'evidenza di una leucocitosi con linfocitosi relativa evidenzia uno stato infiammatorio,
oltre questo non è possibile dire,
se non che tale constatazione va verificata clinicamente,
soprattutto con visita diretta.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Ringrazio di cuore per la risposta.
Un'ematologa in Roma mi ha chiesto, oltre a moltissime analisi, un'ecografia dell'addome, che farò il 24.XI c.a. - Mi sottrarrei volentieri a questa ecografia, ma temo che dovrò proprio farla.
Mi ero rivolta precedentemente a Medicitalia - reumatologia - ottenendo la risposta che i miei valori alterati non sono dati dalla periartrite, allarmandomi naturalmente.
Mi ero rivolta all'ematologa di cui sopra, prima di scrivere a voi.
Confermo di non accusare dolori di nessun genere, di avere solo un po' di limitazione nei movimenti per via della periartrite.
Sarà molto gradito un ulteriore riscontro da parte Sua.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Svincolerei i dati emocromocitometrici dalla periartrite,
gli scarni dati rappresentati, come le dicevano, denotano un aumento dei globuli bianchi nemmeno molto elevato che va valutato in un contesto clinico.

Non conosco il suo precedente consulto per due possibili motivazioni:
- ha due account;
- ha dismesso il primo ed attivato un secondo account.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 251XXX

Dall'ecografia dell'addome risulta tutto normale. Mi chiedo se possa esserci relazione con un carcinoma basocellulare - palpebra inferiore - che mi dicono completamente escisso, a fine 2010. Nel 2011 ho iniziato ad avere la linfocitosi i cui dati ho riportato di sopra. Grazie per quanto vorrà ancora dirmi.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non vedo la relazione.

Comunque la negatività ecografica è un ottimo riscontro.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 251XXX

Ancora grazie. L'ematologa mi esorta a fare un'ulteriore analisi per constatare la proliferazione delle linfocellule. Questo naturalmente mi sgomenta. Mi limiterei a ripetere periodicamente le analisi e chiedere aiuto nel caso di peggioramento della situazione. Ho letto che c'è una linfocitosi benigna, che negli anziani facilmente si verifichi l'aumento di linfociti..mi illudo di non stare male, quindi..

Molto riconoscente, La saluto cordialmente.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
... comprendo benissimo.

Le porgo distinti saluti.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it