Utente 281XXX
Salve.
Lunedì mi sono state recapitate le analisi del sangue effettuate di rito dopo una donazione di plasma, e leggendo i valori alla ricerca di qualche eventuale anomalia, mi sono imbattuta in quanto riportato nell'oggetto della richiesta di consulto: il valore della glicemia pari a 45mg/dL.
La cosa non dico mi angosci particolarmente, perchè la dottoressa che ho trovato quando sono andata a donare mi aveva avvertita che era stato rinvenuto un valore al di fuori del range anche al momento della visita, ma vorrei comunque avere un vostro parere a riguardo.

Grazie per l'attenzione, buona serata!

[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi

24% attività
8% attualità
12% socialità
CARPI (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
In assenza di sintomi, la glicemia bassa è dovuta ad un artefatto, cioè ad un errore pre-analitico. Se il prelievo viaggia a lungo o sosta a lungo prima delle analisi di laboratorio, i globuli rossi continuano a consumare zucchero e quindi la glicemia si abbassa anche se era normale al momento del prelievo. Con 45 mg% avrebbe dovuto accusare qualche ......segno di instabilità (sudorazione, senso di fame, etc.)
Decenzio Bonucchi, Nefrologo
Carpi

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Innanzitutto la ringrazio per la risposta.
Il senso di fame in effetti c'era, ma penso possa essere dovuto al fatto che un paio d'ore prima della plasmaferesi, iniziata circa alle 9, avevo assunto solo una leggerissima colazione, che constava in un bicchiere di spremuta d'arancia.
Cercando di carpire qualche informazione riguardo questo valore anomalo, ho fatto una piccola ricerca in rete, leggendo che un valore glicemico più basso della norma può causare difficoltà a concentrarsi. In questo periodo sto studiando per la maturità, e devo ammettere che ultimamente mi è parso di riscontrare un deficit in questo senso. Tuttavia, potrebbe anche essere dovuto solo allo stress di questo scatto finale...
Avrei un'altra domanda: a volte, mentre sto studiando ad esempio, o quando mi alzo di scatto dalla sedia, mi capita di "sentire la testa pesante", improvvisamente; dopo un po' passa, ma in qualche episodio la situazione si è risolta in seguito ad una buona dose di zucchero. Mi chiedevo se questi inconvenienti potessero essere ricondotti in qualche modo al valore della glicemia, visto che non ho la pressione tendenzialmente bassa.
La ringrazio nuovamente per l'attenzione ed il tempo dedicatomi.

[#3] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi

24% attività
8% attualità
12% socialità
CARPI (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Non credo che lei abbia ipoglicemie vere. Le consiglio di ripetere qualche glicemia anche stick in farmacia, specie se ha disturbi). Se il dato si conferma bisogna approfondire con una insulinemia.
Saluti,
Decenzio Bonucchi, Nefrologo
Carpi

[#4] dopo  
Utente 281XXX

Seguirò il suo consiglio, grazie mille per aver risposto al post.
Buona serata!