Utente 385XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni a cui è stato diagnosticato Policitemia Vera (basso rischio 25%). Sono già in terapia con salassoterapia e assunzione di cardioaspirina (una v. al giorno).
Chiedo una consulenza a voi perchè mi è stato diagnosticato Fattore V Leiden omozigote. Dato che nel referto che ho prelevato c'era scritto di rivolgersi presso il centro tromboico anche perchè essendo "in omozigosi" il rischio aumenta dell'80%.
Dovrò assumere qualche farmaco?

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
E' una trombofilia ereditaria, nel senso che si è geneticamente predisposti a formare un trombo nel sangue. Ai portatori asintomatici, senza storia precedente di trombosi, non viene somministrata terapia continuata, devono tuttavia conoscere le possibili situazioni a ed avere a disposizione sufficienti iniezioni di eparina; In tal modo si evitano con quasi ogni probabilità episodi di trombosi, visto che al di fuori delle situazioni a rischio sono una rarità. Un trattamento con l'aspirina come profilassi in situazioni a rischio non è solitamente sufficiente. Situazioni a rischio: viaggi in aereo di durata superiore alle 4 ore, immobilizzazioni a letto, interventi chirurgici, terapia con farmaci ormonali.

Cordiali saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 385XXX

Le chiedo un consiglio è il caso che mi rivolga anche ad un endocrinologo?

[#3] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Va bene l'Ematologo che la segue per la Polecitemia.


Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!