Utente 795XXX
Gent. dottore,
il mio bimbo (18 mesi) è da ieri ricoverato in pediatria per delle convulsioni febbrili. Hanno constatato che ha una tonsillite con placche.
La cosa che mi preoccupa, è che i medici hanno riferito che nell'esame del sangue i leucociti sono 36.000. Non mi hanno detto altro se non che è basso di ferro e l'emoglobina è a 11 g/100ml. Purtroppo non ho l'esito dell'esame quindi non so altro. Chiedo solo se è possibile che questo valore così alto sia dovuto soltanto all'infezione in corso o se c'è sotto qualcosa di più grave.
Il bimbo è magro (9,350 kg - nato di 2,300 kg ed con lo svezzamento ha sempre mangiato poco) e, andando al nido, si sta ammalando spessissimo, circa ogni 10/15 giorni. Per il resto è normalmente molto vivace.

Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,

trattandosi di tonsillite con placche, di probabile origine batterica, con convulsioni febbrili, è possibile avere i leucociti su quei livelli e probabilmente, anche se lei non ce lo dice, con un'alta componente neutrofila. Si tratta di un segno di reazione del sistema immunitario del bambino; purtroppo quando i bambini cominciano ad andare al nido possono alternare periodi di benessere a forme febbrili di varia natura; è il contatto che ha il sistema immunitario del bambino con tutti gli "agenti" esterni e con lo stare insieme agli altri bambini .
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 795XXX

Grazie mille per la risposta così veloce!
Le chiedo un'ultima cosa: una palpebra inferiore un po' gonfia e livida, che io sappia non causata da un trauma, può essere effetto della convulsione?

Grazie.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Potrebbe derivare dallo sforzo delle convulsioni per la rottura di qualche capillare ma và fatta una visita diretta del medico
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 795XXX

Il piccolo è stato dimesso poco fa, non ha più la febbre da un giorno, è allegro e vivace.

Le riporto l'esito dell'esame del sangue. I medici non hanno ritenuto necessario fare ulteriori controlli.

DIAGNOSI DI DIMISSIONE:
Faringe e MMTT lievemente iperemici e zaffi di essudato su entrambe le tonsille. Gli esami ematici eseguiti all'ingresso hanno evidenziato una leucocitosi neutrofila e un lieve aumento della PCR.

ES. EMOCROMOCITOMETRICO:
leucociti 32.57 (x 10^3/mmc)
eritrociti 4.43 (x 10^6/nnc)
emoglobina 11.5 g/dL
ematocrito 33.6 %
volume corpuscolare medio 76 fL
cont.medio emoglobina (MCH) 26 pg
conc.media emoglobina (MCHC) 34.2
Variabilità dimensioni emazie (RDW) 15.5 %
varibilità conc.emoglobina (HDW) 2.7 g/dL
emazie ipocromiche 0.5 %

FORMULA LEUCOCITARIA:
neutrofili 82.2 %
linfociti 9.7 %
monociti 3.8 %
eosinofili 0.7 %
basofili 0.4 %
LUC 3.2%
neutrofili 26.77 (10^3/mmc)
linfociti 3.15 (10^3/mmc)
monociti 1.24 (10^3/mmc)
eosinofili 0.23 (10^3/mmc)
basofili (10^3/mmc)
LUC 1.04 (10^3/mmc)

Piastrine 489 (10^3/mmc)
glucosio 65 mg/dL
urea 37 mg/dL
creatinina 0.37 mg/dL

Proteine totali 7.6 g/dL
bilirubina totale 0.43 mg/dL
AST (GOT) 33 U/L
ALT (GPT) 18 U/L
creatinchinasi 115 U/L
lattatodeidrogenasi 697 U/L

proteina C reattiva 3.98 mg/dL

Dottore, che ne pensa? E' il caso di fare un controllo a fine cura?

Grazie ancora. :)

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Tutto a posto Signora, il bambino ha avuto una tonsillite batterica, stia tranquilla e, lasciando passare qualche giorno, lo reintroduca poi gradualmente al nido.
Un saluto

A. Baraldi