Utente 851XXX
nel 2005 ho scoperto di avere un linfoma di Hotckin inguinale, trattato con chemioterapia. Ho fatto regolari controlli di follow up, ma l'ultimo emocromo, in cui tutti i valori sono nella norma, ha evidenziato la "presenza di forme immature della serie mieloide". Mi sapete dare delucidazioni in parole semolici. Grazie. Leonardo

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Gli immaturi sono le forme di globuli bianchi che maturano nel midollo prima di essere pronte per andare nel sangue. Compaiono nel sangue quando il midollo ne produce troppi (leucemie) o sbaglia a sincronizzare i tempi di produzione fra i vari lotti (displasie, chemioterapia, infezioni ecc.).

I vari tipi di immaturi hanno un nome ben preciso e di solito nel referto si dice quali e quanti ce ne sono, questo aiuta a capire che problema c'e' sotto. Probabilmente lei ne ha pochi e di aspetto non univoco, quindi non si sa cosa dire, questi elementi di difficile catalogazione sono spesso conseguenza della chemioterapia.

Ha fatto l'esame in un laboratorio generico o nell'istituto dove hanno curato l' Hodgkin?

Nel secondo caso la formulazione e' inaccettabile e deve chiedere a loro che senso dare al loro referto.

Nel caso di esame presso laboratorio generico, significa che il quadro e' molto sfumato e non sanno dire di piu', deve rifare l'emocromo presso il centro ematologico e farlo valutare da loro.


[#2] dopo  
Utente 851XXX

Egr. dott. Bianchi, intanto grazie per la sua risposta. Seguendo il suo consiglio, stamattina sono stato al reparto di ematologia di Catanzaro e ho fatto l'emocromo, nel quale non solo non vi è traccia di "presenza di forme immature della serie mieloide", ma i valori sono tutti nella norma, anzi i globuli bianchi sono calati leggermente (da). Ora, l'ematologo dice che il macchinario del laboratorio generico non sempre è impeccabile, mentre, a suo dire, il "microscopio" del loro laboratorio sarebbe più attendibile. Mi ha consigliato solo di ripetere l'emocromo tra un mese e di stare tranquillo. Io gli ho riferito che 4 giorni prima del primo emocromo, avevo subito un grosso colpo all'occhio sinistro, curato al Pronto soccorso con vari farmaci (tra cui cortisone) e lui mi ha detto che nn c'entra nulla con la supposta presenza di immature. Ho chiesto se era il caso di fare un midollo spinale, ma mi ha risposto che non è necessario. Che mi consiglia lei? Grazie. Leonardo

[#3]  
20563

Cancellato nel 2010
Bisogna vedere se questa storia delle "cellule immature" era un flag strumentale del contaglobuli, o un referto di un umano a seguito di lettura al microscopio del vetrino.

In realta' il cortisone, sia farmacologico sia quello del surrene in caso di stress acuto, puo' reclutare globuli bianchi dalla milza e dal midollo e mettere in circolo una quota transitoria di immaturi, come per es. nelle "reazioni leucemoidi" dei traumatizzati o dei settici.

Il midollo non e' indicato, men che meno quello "spinale" che e' tessuto nervoso e non emopoietico.