Utente 499XXX
salve! stamani ho ritirato l' emocromo,erano un paio di anni abbondanti che non lo effettuavo! non ci sono valori che destano preoccupazione,la cosa che non riesco a capire è come possa avere la transferrina alta( 298),quando i valori di riferimento del laboratorio sono 192-282..la ferritina è "ai limiti( 8) 5-148..il ferro direi buono(77)40_145 i valori di riferimento. non sono assolutamente anemica,a fronte 13 di emoglobina(11.7 15.5)come si spiega? le scorte mi pare di capire ci siano,il ferro senza dubbio è praticamente perfetto..in attesa di cordiale risposta porgo I miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
gentile utente la transferina non è che sia così alta non mi pare nulla di preoccupante, inoltre 8 di ferritina anche se in range è un valore comunque basso potrebbe essere per questo che la transferina è lievemente aumentata. Parli con il suo curante per capire perché la ferritina sia cosi ridotta (donazioni frequenti di sangue? cicli mestruali abbondanti? malassorbimento? altro?)
Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Salve dott Franco,intanto la ringrazio della risposta. in realtà penso sia una errata alimentazione,tra l' altro sono esonerata( temporaneamente) dal donare plasma..a marzo 2016 avevo i linfociti alti,dopo la tipizzazione erano risultati linfociti policlonali,avevo contratto il citomegalovirus..lo scorso venerdì faccio controllo di routine,dunque sono passati 2 anni e 5 mesi,si riscontrano nuovamente linfociti alti( 5.62),nuova tipizzazione eseguita sempre in ospedale,ma stavolta un po' allarmati mi mandano dall' ematologo..la dottoressa ipotizza più una patologia midollare,da tenere solo sotto controllo,ma prima di formulare diagnosi aspetta l' esito..lo ritiro io stamani,ma il medico purtroppo lo vedrò solo lunedì.preciso che al laboratorio non hanno saputo dirmi nulla.questo è quanto: nell' ambito della popolazione linfocitaria b circa 1/3 della popolazione b presenta restrizione clonale lambda e fenotipo CD19+CD20+CD5 dim.la restante quota di linfociti b è policlonale. non cerco diagnosi online,ma vorrei solo sapere se è una grave infezione( gengive ad esempio) oppure patologia midollare come prospettato.mi creda,preferisco togliermi il dubbio.attendo gentile risposta,e la ringrazio del tempo dedicato. Cordialità.

[#3] dopo  
Utente 499XXX

gentili medici,buon pomeriggio! lo specialista che mi segue,ha preso visione della tipizzazione.non è francamente ancora patologica,tuttavia quel terzo di popolazione clonale,non doveva esserci. a seguito di ciò,mi ha prescritto rx torace in doppia proiezione,ed ecografia per controllare tutti i linfonodi..ho fatto tutto in forma privata,e fortunatamente è tutto negativo.l' unica anomalia è la milza megala,e mi è stato detto non essere patologia,ma conseguenza di uno stato di commorbilita.ho effettuato il giorno dopo prelievo per verificare la funzionalità della tiroide,ed è perfetta! il medico del trasfusionale ha inserito di sua iniziativa anche un emocromo: in sole due settimane i linfociti sono addirittura aumentati,da 5.62 sono passati a 7.10.purtroppo per il laboratorio sono a quasi il doppio del range di normalità,e tra l' altro ora anche i bianchi hanno sforato di poco il range..la dottoressa la vedrò lunedì,non sò cosa deciderà..nel foglio da consegnare al curante se tutto era negativo,prevedeva ulteriore emocromo,e se confermata linfocitosi aumentata,avrebbe indagato il midollo osseo,immagino con il prelievo dello stesso.la dottoressa indaga per patologia linfo proliferativa,mi chiedo per quale motivo non mi abbia fatto fare test per malattie infettive(HIV o epatiti) oppure mononucleosi,toxoplasmosi o altro..non danno forse questo quadro ematico? ho paura dell' esame,ma vedendo che in poco tempo i linfociti sono già aumentati,a fine novembre,cosa dovrò aspettarmi? lei mi ha anche parlato di pregressa infezione..possibile non ci siano esami mirati? cosa può essere stato? sono confusa e spaventata,ho solo 40 anni,e non capisco perché debba pensare ad una patologia cmq da monitorare nel tempo,quando magari è stata una forte gengivite avuta prima del primo prelievo a scatenare tutto ciò,anche se effettivamente ci soffro da tempo..può un ematologo darmi dei chiarimenti? ringrazio in anticipo..