Utente
Buongiorno ho 25anni.
circa 15 giorni fa guardandomi il collo ho riscontrato un linfonodo della grandezza di una mandorla poco dolente al tatto.
Premetto che il giorno prima io e il mio ragazzo stavamo scherzando sul letto a farci il solletico e lui ha un tantino esagerato facendo molta pressione sul lato sinistro del collo.
13 giorni fa ho effettuato una cura con ketoprofene perchè pensavo fosse infiammato e infatti dopo pochi giorni si è ridotto notevolmente.
ad oggi dopo 15 giorni è diventato piccolissimo rispetto a com era ma se piego il collo dal lato destro si vede sotto pelle e si sente anche al tatto.
sono preoccupata molto in ansia sono ipocondriaca da circa 6 mesi sono studentessa di infermeristica al 3 anno e so che i linfonodi non dolenti possono essere spia di qualcosa di brutto come i linfomi.
La mia ansia è triplicata dal fatto che circa 8 anni fa ho avuto una mononucleosi con collo proconsolare dovuto ad una sovrainfezione batterica.
So che la mononucleosi è un fattore di rischio.
volevo sapere se fosse normale che dopo 3 giorni di ketoprofene il mio linfonodo si è rimpicciolito molto ma non si è riassorbito del tutto, cioè gli altri linfonodi del collo sono invisibili e non palpabili mentre questo è visibile se piego il collo a destra ed è anche palpabile nonostante non è di grandezza preoccupante.
Quanto ci impiega un linfonodo a rientrare completamente come gli altri?
Soprattutto perché non rientra?
La grandezza sarà al massimo di 1 cm ed è più appiattito che gonfio non so se mi spiego.
Non ho infezioni in corso.
È normale che è ancora visibile dopo 2 settimane?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr.ssa Maria Grazia Bisconte

24% attività
16% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
SARACENA (CS)
VILLAPIANA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
un linfonodo di un cm che risponde alla teapia antiinfiammatoria è molto verosimilmente un linfonodo reattivo. Piuttosto che stare attenta al linfonodo è importante cercare di capire se c'è un focus infiammatorio, nell'area in cui il linfonodo è satellite. I linfonodi reattivi comunque possono restare ingranditi anche per molto tempo.
Saluti e auguri per la tua carriera infermieristica.
Dr.ssa maria grazia bisconte